Tra annunci e buoni propositi per chi guarda al Superbonus 110% arrivano le prime certezze. Co.E.So. (Consorzio Edifici Sostenibili) sigla l’avvio dei lavori con il Superbonus 110% per un condominio di Rimini in via Simoni. “Un vero e proprio case history cittadino a dimostrazione come il Superbonus 110% sia uno strumento concreto, potente, ben utilizzabile e a disposizione della comunità”, si legge in una nota di Cna Rimini. 

A renderlo sfruttabile, in questo caso, è Co.E.So. realtà nata e voluta da CNA Rimini, capace di raggruppare alcune delle realtà imprenditoriali romagnole più rilevanti nel settore delle costruzioni, inteso come riqualificazione ed efficientamento energetico. “Abbiamo in corso già decine di incarichi tecnici per la valutazione degli immobili idonei agli interventi con il Superbonus 110% che a breve si trasformeranno in altri “cantieri green” – spiega Francesco Rinaldi Presidente di Co.E.So. e degli Impiantisti di CNA Rimini – E questo nuovo progetto è un ulteriore passo sulla strada che da anni percorriamo con orgoglio e professionalità: quella della riqualificazione e della sostenibilità del nostro territorio. Un’opportunità alla portata di tante realtà del nostro territorio”.

Con il varo del Superbonus 110%, che ha destinato milioni di euro ai progetti di efficienza energetica, le imprese che fanno parte di Co.E.So. hanno strutturato una serie di proposte indirizzate proprio anche ai condomìni, una tipologia di immobili che lo stesso decreto Rilancio individua come centrali nelle strategie di resa in efficienza delle abitazioni italiane. “Dal cappotto termico al generatore di calore, dai nuovi infissi all’impianto fotovoltaico, l’intero condominio di via Simoni diventa così un modello di complessivo efficientamento energetico con ricadute non soltanto sulle economie delle famiglie che lo abitano ma sull’intera comunità riminese che beneficia a sua volta di minori emissioni di CO2 e di un ridotto impatto sulle fonti energetiche a disposizione della collettività”.

“Gli obiettivi che Co.E.So. si prefigge – chiarisce Ruggero Vitali responsabile Costruzioni Installazioni e Impianti CNA Rimini – sono due: tagliare le bollette diminuendo drasticamente le emissioni inquinanti e fornire un servizio “chiavi in mano” con un unico referente per tutti i lavori, progetti, asseverazioni e visti di conformità. Questo sempre con le formule della cessione del credito di imposta o sconto in fattura”.

Argomenti:

110%

Bonus

condominio

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *