Bonaiuto e Cervi al Ravenna Festival con “Addio fantasmi”

Secondo appuntamento di Ravenna festival dedicato alla compagnia ravennate Fanny&Alexander, questa sera alle 21 al teatro Alighieri con Addio fantasmi, dall’omonimo romanzo di Nadia Terranova. Chiara Lagani, che cura drammaturgia e costumi, e Luigi De Angelis, che firma la regia, festeggiano i trent’anni di attività e presentano in prima assoluta la storia di Ida, sbarcata a Messina per svuotare la casa di famiglia in vista di una ristrutturazione: gli oggetti fanno rivivere i vecchi fantasmi, il ricordo doloroso dell’abbandono del padre mentre si dipana il difficile rapporto con la madre.

«Gli oggetti non sono affidabili, i ricordi non esistono – si legge nel romanzo – esistono solo le ossessioni. Le usiamo per tenere la crepa aperta e ci raccontiamo che la memoria è importante, che noi soltanto ne siamo i guardiani. Teniamo la ferita larga perché ci stiano dentro i nostri mali, i nostri timori, stiamo attenti che sia profonda abbastanza da contenere il nostro dolore, guai a lasciarlo vagare». In scena, Anna Bonaiuto e Valentina Cervi.

Dopo il debutto a Ravenna festival, i festeggiamenti per i trent’anni di Fanny&Alexander proseguono con un ricco cartellone lungo un anno, fra Ravenna e Bologna. Prossimo appuntamento, il 23 luglio e il 13 agosto: Club Adriatico Summer organizza una speciale party night alle Artificerie Almagià; ci si sposta poi a Bologna a settembre con Grand bois, fino al debutto di Lohengrin al Teatro Comunale di Bologna, a novembre, per la regia di Luigi De Angelis. Le attività sono state presentate nel corso di una conferenza stampa nel capoluogo emiliano; a fare da padrone di casa, l’assessore regionale alla Cultura Mauro Felicori, che ha definito Ravenna «la capitale del teatro» e ha presentato «un lungo anniversario, veramente molto ricco di eventi e di linguaggi diversi. Fanny & Alexander ha deciso di festeggiare il suo trentennale con un grande regalo a noi, al suo pubblico […] E noi non possiamo che essergliene grati».

Presente anche l’assessore alla cultura del comune di Ravenna, Fabio Sbaraglia, che ha espresso «felicità, orgoglio e gratitudine per il percorso che Fanny&Alexander in questi trent’anni ha compiuto: una realtà in continua evoluzione che negli anni ha toccato e contaminato altre realtà e linguaggi». Intervengono i fondatori della compagnia, Chiara Lagani e Luigi De Angelis: erano due ragazzini di sedici anni, allievi del liceo classico “Dante Alighieri”, con la passione per il teatro e la voglia di sperimentare. E così li ricorda Chiara: «c’è qualcosa di molto autentico in questa festa. Se guardo indietro vedo questi due ragazzini che hanno cominciato questo gioco molto serio e lo hanno portato avanti quasi senza accorgersene. Provo una grande gratitudine nei confronti dei miei compagni, degli artisti e del pubblico». Stessa emozione per Luigi De Angelis, felice di «condividere il nostro labirinto: siamo molto golosi di indagare forme sempre differenti, il nostro percorso incontra tanti linguaggi differenti».

Info: fannyalexander.e-production.org

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui