Bologna, le 10 sonate di Beethoven in diretta dalla Sala Biagi

BOLOGNA. Si avvicina la fatidica data del 250° anniversario della nascita di Beethoven (16 o 17 dicembre 1770) e tutto il mondo si accinge a celebrare il sommo compositore nativo di Bonn. Non mancata all’appello la storica associazione bolognese “Conoscere la Musica – Mario Pellegrini” che aveva messo in cartellone l’esecuzione integrale delle 10 Sonate per violino e pianoforte con eminenti virtuosi dell’archetto proprio in questi giorni, progetto purtroppo stravolto dall’emergenza sanitaria. Anche per non sottrarsi al suo storico compito, quello di “conoscere la musica”, ecco che il progetto concertistico viene riconcepito grazie allo streaming digitale e da domani, venerdì 11 dicembre, sono in programma tre concerti trasmessi in diretta streaming senza pubblico dalla bella Sala Marco Biagi (in via Santo Stefano 119) e realizzati in collaborazione con il Quartiere Santo Stefano e con l’Associazione Musica e Arte presieduta dal pianista e divulgatore Giuseppe Fausto Modugno: inizio domani venerdì 11 dicembre alle 20.30 con Lucrezia Costanzo e Mari Fujino per le Sonate 6,7,10, poi domenica 13 con Alberto Bologni e Giuseppe Modugno (Sonate 3, 4, 5, 8), infine il 16 dicembre Alexander Lee e Alice Martelli (Sonate 2,1,9).

Ecco dunque domani venerdì 11 dicembre l’arrivo a Bologna della giovanissima violinista catanese Lucrezia Costanzo (ha diciannove anni) che dispone di un curriculum assai cospicuo che la pone fra i talenti più in vista del violinismo contemporaneo: dopo l’avvio degli studi col maestro Alessandro Cortese e poi con Stefano Pagliani, ha già effettuato master class di perfezionamento con artisti quali Shlomo Mintz, Ilya Grubert e Francesco De Angelis e vinto una ventina di concorsi nazionali e internazionali, fino ad essere ammessa nella Orchestra Giovanile Europea EUYO e nei Brandeburger Symphoniker. Al suo fianco al pianoforte storico Steinway della Sala Marco Biagi siederà la pianista giapponese Mari Fujino che ha iniziato a suonare a tre anni, è stata una bambina prodigio e si è diplomata al Conservatorio di Tokyo nel 1998, lo stesso anno in cui si è trasferita in Italia per rimanerci per sempre, prodigando del suo enorme talento musicale un pubblico che la segue con affetto da oltre vent’anni anni, confidando nella sua tecnica cristallina e nella sua infallibile musicalità.

Al concerto di domani che varà inizio alle 20.30 è prevista l’esecuzione delle Sonate 6, 7 e 10, mentre domenica 13 dicembre Alberto Bologni e Giuseppe Modugno eseguiranno le Sonate 3, 4,5, 8, infine mercoledì 16 dicembre, sempre alle 20 e 30, l’americano Alexander Lee e l’italiana Alice Martelli completeranno il ciclo beethoveniano con le Sonate 1, 2 e 9, la celeberrima Sonata a Kreutzer. L’accesso allo streaming è gratuito e non richiede registrazione: basta collegarsi al link di collegamento su Youtube fornito dal sito di Conoscere la Musica, conoscerelamusica.it.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui