CESENA Blitz ecologista. «Questa mattina io ed una decina di ecologisti siamo riusciti a far sospendere i lavori – iniziati ieri – di distruzione di un habitat naturale, al fine di realizzare una grande cava (estrazione di poco meno di 300.000 metri cubi di ghiaia e sabbia per l’edilizia) a Ca’ Bianchi, lungo la via Germazzo, a Molino Cento di Cesena». A darne annuncio è l’ex candidato sindaco Davide Fabbri. «Eravamo presenti questa mattina alle ore 8 davanti al cancello della nuova cava, abbiamo interloquito al telefono con il sorvegliante dei lavori e con il direttore dei lavori della nuova attività estrattiva. Anche grazie all’intervento fisico in loco di un paio di addetti del Corpo Forestale dello Stato – Carabinieri, siamo riusciti questa mattina a sospendere l’attività della ditta incaricata di distruggere l’ecosistema esistente con l’obiettivo di fare business sull’estrazione e vendita di materiale prezioso (ghiaia e sabbia). Ci siamo appellati ad una prescrizione presente nell’autorizzazione rilasciata dagli enti competenti. La prescrizione prevede il divieto di taglio e di abbattimento degli alberi lungo l’alveo del Fiume Savio, all’interno della fascia demaniale fluviale».

Argomenti:

carabinieri forestali

cava

cesena

davide fabbri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *