Bimbo morto, sospetta malattia congenita come lo zio noto cestista

Bimbo morto, sospetta malattia congenita come lo zio noto cestista
Luciano Vendemini stroncato da una rara malformazione cardiaca

RIMINI. Vendemini. Alessandro Vendemini. Potrebbe trovare risposta in questo cognome, il dramma del piccino morto alle 3 di giovedì notte nella Rianimazione dell’ospedale Infermi. Il bimbo, che avrebbe compiuto 2 anni il prossimo 8 novembre, infatti, era il nipote di Luciano, il grande cestista riminese, morto sul parquet del palasport di Forlì nel lontano 1977. A tradirlo una rara forma di patologia cardiaca, mai diagnosticata, nonostante i controlli, ad uno dei pivot italiani ed europei più forte di tutti i tempi. Purtroppo una malattia ereditaria. Per questo motivo è scattato il campanello… I particolari in edicola sul Corriere Romagna di oggi.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *