RAVENNA. Chi ha visto le registrazioni delle telecamere puntate sulla piscina di Mirabeach, il parco acquatico di Mirabilandia, ha definito la scena “agghiacciante”. Tutto accade in 8 minuti. Quello il tempo sufficiente per condurre il piccolo Edoardo Bassani alla morte. Quattro anni appena, il bimbo di Castrocaro ha camminato passo dopo passo verso una tragedia a cui ancora si fatica a credere, dal punto in cui la mamma lo aveva lasciato, con l’acqua alle caviglie, raccomandandogli di non muoversi, fin nella parte più profonda dalla “Laguna del Sol”, dove poco più tardi, attorno alle 16 di mercoledì pomeriggio, è stato trovato senza vita.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

bimbo

mirabilandia

morto

piscina

ripresa

tragedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *