Ravenna, bimbo annegato: a giudizio in sei, anche i genitori

Sono sei le persone rinviate a giudizio per la morte di Edoardo Bassani, il bimbo di 4 anni di Castrocaro Terme annegato nella piscina di Mirabeach il 19 giugno 2019. Tra loro c’è il bagnino cesenate all’epoca neo maggiorenne, il coordinatore del servizio di salvataggio, il responsabile della sicurezza nel settore in cui avvenne il dramma e uno dei dirigenti del parco dei divertimenti. Si aggiungono infine anche entrambi i genitori del piccolo; nel dibattimento che si aprirà il prossimo settembre, siederanno fra gli imputati per i quali ieri il procuratore capo Daniele Barberini ha chiesto il rinvio a giudizio con l’accusa di omicidio colposo. Ma saranno anche parte civile, assistiti dall’avvocato Giovanni Zauli. La decisione è stata presa nel tardo pomeriggio dal giudice per l’udienza preliminare Janos Barlotti, che ha respinto le istanze che sostenevano l’impossibilità per lo stesso legale di rappresentare i coniugi sia in qualità di imputati che di parte offesa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui