Bidentina in sicurezza, in bici fino a Corniolo: il progetto

Un accordo tra la Provincia e i Comuni di Forlì, Forlimpopoli, Bertinoro, Civitella di Romagna, Galeata, Santa Sofia e Meldola, nominata come capofila del progetto, per la messa in sicurezza della strada provinciale 4 Del Bidente e la realizzazione di una nuova ciclovia fluviale che dal paese artusiano toccherà tutti i centri coinvolti per arrivare al Corniolo.

È questo il piano che il consiglio comunale del capoluogo dovrà approvare così come stanno facendo le assisi degli altri centri convenzionati e che metterà il compito di redigere uno studio di fattibilità tecnica ed economica delle opere sopracitate, nelle mani di “Forlì mobilità integrata”. Tempi di realizzazione di quello che l’assessore forlivese alla Mobilità, Giuseppe Petetta, definisce un “masterplan”? Non brevi: un anno, al massimo 18 mesi, poi serviranno progetti esecutivi e solo allora si potranno appaltare i lavori.

Quelli che, in primo luogo, sono orientati alla messa in sicurezza della “Bidentina”.

«Non tanto nel tratto da Forlì a Meldola, sul quale la Provincia effettuò interventi già anni fa, ma da lì in avanti sino a Santa Sofia dove sono più urgenti – afferma Petetta -. Noi, comunque, interveniamo con una quota di finanziamento relativa ai tratti ricompresi nel nostro territorio municipale, specialmente per la realizzazione di percorsi ciclabili». Risorse economiche che, una volta terminato lo studio di fattibilità, si cercheranno di ottenere dai fondi nazionali e regionali specifici sulle ciclovie turistiche e, per quanto concerne la sicurezza stradale, anche dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Più spazio alla sicurezza

Il fatto che la Sp4 resti un’arteria con molti tratti pericolosi, anche dopo gli interventi susseguitisi negli anni, è fuor di dubbio. Il progetto, ancora tutto da definire, prevede azioni mirate di miglioramento, la creazione di almeno 10 nuovi golfi di fermata dei mezzi di trasporto pubblico, sicuri e adeguati alle esigenze dei disabili, e parcheggi «in struttura separata dalla sede stradale in corrispondenza dei principali centri abitati e ove si verificano problematiche di sicurezza legate alla sosta». In più si vogliono creare nuovi percorsi ciclabili a beneficio della collettività e anche dei turisti e per questo nascerà una “ciclovia verde” lungo l’argine del fiume Bidente in grado di collegare i punti d’interesse del territorio e i centri urbani di ogni comune.

Il Comune di Meldola assumerà il ruolo di capofila relativamente alle procedure di affidamento del masterplan a “Fmi”, società partecipata da tutti gli enti aderenti all’accordo; la Provincia sarà la stazione appaltante e fornirà supporto tecnico per la messa in sicurezza della “Bidentina”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui