Bevono davanti al Mercato coperto di Rimini: cinque multati

Bevono davanti al Mercato coperto di Rimini: cinque multati
Polizia di Stato e agenti della municipale nei controlli davanti al mercato coperto (foto archivio)

RIMINI. Nuova operazione di controllo del territorio nella mattinata di sabato scorso, quando il personale della Polizia locale di Rimini è intervenuto per dare attuazione alla nuova ordinanza contro le problematiche derivanti dal consumo di bevande alcoliche in aree pubbliche del centro storico entrata in vigore dal 1° dicembre

Disposizioni contingibili e urgenti, in vigore fino al 30 maggio prossimo , il cui obiettivo è quello porre fine a tutte quelle situazioni problematiche che si ingenerano, a causa dello smodato consumo di bevande alcoliche, come bivacchi, comportamenti aggressivi o che mettano a rischio le regole minime di convivenza civile di una comunità.

Con queste medesime finalità la Polizia Locale è intervenuta, lo scorso sabato, i controlli previsti dall’ordinanza che si sono concentrati nel perimetro previsto dall’ordinanza, ed in particolare nell’area del mercato coperto dove sono stati sanzionati cinque soggetti sorpresi a consumare alcolici nell’area posta a divieto, in prevalenza birra ma anche vino e superalcolici. Il contenuto degli alcolici è stato svuotato e quindi il contenitore conferito negli appositi contenitori, come prevede l’ordinanza.

L’ordinanza contingibile e urgente è stata firmata dal Sindaco di Rimini Andrea Gnassi per contrastare i fenomeni di degrado e migliorare la qualità della vita della città. Condivisa in ambito del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, l’ordinanza metterà a disposizione delle forze dell’ordine e di Polizia locale uno strumento in più per rendere maggiormente efficace, in mancanza di strumenti normativi ordinari, l’azione di contrasto a comportamenti prevaricanti, aggressivi e di sostanziale inciviltà determinati dall’abuso nell’assunzione di bevande alcoliche.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *