Bertinoro, tutti e otto i vigili in quarantena

BERTINORO. Nessuna interruzione di servizio o “liberi tutti” per mancanza di vigilanza sul territorio, ma necessità di riorganizzarsi con sostegni temporanei dai comuni limitrofi, senz’altro. A Bertinoro il presidio della Polizia locale dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese è stato colpito dal Covid: un solo caso di positività al virus quello accertato in realtà tra gli agenti di stanza sul Colle, ma le disposizioni dell’Ausl in queste ultime settimane sono rigide e, pertanto, tutti i colleghi del presidio sono stati posti in quarantena cautelativa sino al 30 marzo compreso quando potranno, se negativi, tornare in servizio.
Come ha comunicato ieri mattina il sindaco di Bertinoro, Gabriele Antonio Fratto, dopo essersi accertato della situazione con il comandante della Polizia locale dell’Unione, Daniele Giulianini e con la comandante del presidio bertinorese, Stefania Lanzoni, «a seguito della positività di un agente, tutti gli 8 vigili del nostro presidio sono stati messi in isolamento per 10 giorni». Il tempo varierà di caso in caso a seconda degli accertamenti dei test molecolari cui verranno sottoposti, ma al momento «escluse alcune situazioni con sintomi, gli otto agenti lavorano già dal proprio domicilio garantendo come sempre impegno e continuità di servizio» spiega il primo cittadino. Praticamente sono in smart working e garantiscono il normale «ricevimento telefonico e di posta elettronica».
La copertura su tutti i servizi di controllo è, invece, garantita dal Comando centrale di Forlì, dal quale viene assicurato che in questa fase temporanea di necessità il personale di servizio sul territorio sarà messo a disposizione dai presidi dei comuni limitrofi: da Meldola, Forlimpopoli e, nel caso di bisogno, anche da Forlì.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui