Bertinoro, dopo due anni torna il rito dell’ospitalità. La sindaca invita le famiglie ad aprire le case ai “forestieri”

La sindaca di Bertinoro, Gessica Allegni, scrive una lettera aperta a tutte le famiglie per riaprire le porte delle proprie case agli ospiti. “Dopo due anni di pandemia durante i quali le famiglie di Bertinoro non hanno potuto ospitare, con grande piacere torno ad invitarvi a sostenere e rendere vivo il Rito dell’Ospitalità, aprendo la vostra casa ai “forestieri” per il pranzo di domenica 4 settembre. La Festa dell’ospitalità vive quel giorno il suo momento più alto e significativo: le famiglie ricevono gli ospiti per il pranzo del giorno di festa, rinnovando così la capacità di far incontrare le persone, creando la possibilità di dialogare, di essere accolti e di fare amicizia grazie ad una buona
minestra e all’ottimo vino di Bertinoro. Celebrare i valori dell’ospitalità e dell’accoglienza è oggi quanto mai necessario e attuale. Per Bertinoro, l’Ospitalità è l’elemento fondante in cui la nostra comunità si riconosce attraverso il simbolo che la celebra: la Colonna delle Anella. Il Rito dell’ospitalità, che ha le sue radici nella tradizione cavalleresca delle casate bertinoresi, si
ripropone oggi attraverso le buste legate agli anelli incastonati alla Colonna, all’interno delle
quali ci sono i nomi delle famiglie, dei ristoratori, delle associazioni di Bertinoro che in questa
giornata di festa offrono il pranzo della domenica. Potete comunicare la la vostra disponibilità all’Ufficio Turistico, tel. 0543 469291″.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui