Bertinoro, da “Progetti del cuore” un nuovo mezzo per la Protezione Civile

Si è tenuta mercoledì 22 dicembre la cerimonia, con tanto di taglio del nastro, per l’inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto per l’Associazione di volontariato “Il Molino” Protezione Civile di Bertinoro. In questa occasione “I Progetti del Cuore”, avviati da qualche tempo sul comune, hanno reso disponibile un mezzo di trasporto perfettamente attrezzato sia per le attività di Protezione Civile, che per lo spostamento delle persone anziane e diversamente abili del territorio.

Numerose imprese del territorio hanno risposto all’appello che si è tramutato nella fornitura di un Fiat Doblò in comodato d’uso gratuito, allestito sia con le attrezzature necessarie a protezione civile sia con la pedana elettroidraulica per il trasporto di persone disabili e messo a disposizione l’Associazione di volontariato “Il Molino” Protezione Civile di Bertinoro, che in uno spirito di servizio verso la comunità ne gestirà l’uso.

Da sempre l’Associazione “Il Molino” organizza le tante attività che, soprattutto in questo difficile momento, sono in gestione alla Protezione Civile: dall’assistenza alla popolazione, ai presidi e sopralluoghi, alla ricerca delle persone scomparse, agli interventi durante gli incendi e le situazioni di pericolo, fino ai numerosissimi servizi che, da inizio anno e ancora oggi, vengono effettuati per l’attuale emergenza sanitaria, come la consegna di mascherine, di pasti, il presidio davanti alle strutture sanitarie e l’assistenza alla popolazione nei luoghi di pubblici.

Il progetto è stato presentato presso la sede della Protezione Civile in via Fratta 207, a Fratta Terme di Bertinoro e all’inaugurazione, per festeggiare l’arrivo del mezzo, era presente il Presidente Gilberto Zanetti, i volontari che da sempre rendono possibili le numerose attività dell’associazione e tutti gli imprenditori che hanno partecipato con un contributo concretizzando questo meraviglioso progetto.

Avere un mezzo attrezzato – spiega il Presidente Zanetti – è molto importante per noi perché va ad arricchire il nostro parco macchine permettendoci di essere più efficienti per quanto riguarda l’assistenza agli anziani. Questa è davvero una bella iniziativa e l’abbiamo accolta volentieri come associazione perché risponde alla nostra esigenza di rimanere vicino a chi soffre. Avevamo già cominciato nei mesi scorsi offrendo ai cittadini un servizio socio- sanitario, accompagnando chi aveva necessità ad effettuare visite mediche in centri specialistici o ospedali, oppure per le vaccinazioni, ora riusciamo ad essere più efficienti e presenti sul territorio grazie a questo mezzo che per noi è uno strumento davvero eccezionale.”

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che aveva presentato l’iniziativa all’inizio nell’ambito dei “Progetti del Cuore”: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso “I Progetti del Cuore”.La vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui