Bergonzoni a Bagnacavallo e poi a Forlì

Con la comicità colta e lunare di Alessandro Bergonzoni e del suo spettacolo “Trascendi e sali”, proseguono i recuperi degli spettacoli annullati nella stagione 2020/2021 del teatro Goldoni di Bagnacavallo. La pièce, di cui Bergonzoni è anche regista insieme a Riccardo Rodolfi, andrà in scena lunedì 21 e martedì 22 giugno alle ore 21.

Dopo le repliche bagnacavallesi, lo spettacolo resterà in Romagna e andrà in scena mercoledì 23 e giovedì 24 giugno alle ore 21 al teatro Diego Fabbri di Forlì.

“Trascendi e sali”: un consiglio ma anche un comando. O forse una constatazione dovuta a una esperienza vissuta o solo un pensiero da sviluppare o da racchiudere all’interno di un concetto più complesso. Perché in fin dei conti Alessandro Bergonzoni in tutto il suo percorso artistico, che in questi anni l’ha portato oltre che nei teatri, nei cinema e in radio, nelle pinacoteche nazionali, nelle carceri, nelle corsie degli ospedali, nelle scuole e nelle università, sulle pagine di giornali quotidiani e settimanali, nelle gallerie d’arte e nelle piazze grandi e piccole dei principali festival culturali, Bergonzoni dicevamo è diventato un “sistema artistico” complesso che produce e realizza le sue idee in svariate discipline per, alla fine, metabolizzare tutto e ripartire da un’altra parte facendo tesoro dell’esperienza acquisita.

E tutto questo a un autore che non ha rinunciato alla sua matrice comica, mai satirica, aggiunge un’ulteriore, ovvia, complessità per il suo quindicesimo debutto teatrale.

Scenografie e regia di Riccardo Rodolfi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui