Bene i romagnoli a Sanremo 2021

Sanremo 2021 va in archivio. I romagnoli sono stati tra i protagonisti, nel bene e nel male, sia nelle Nuove Proposte che tra i Campioni.

Molto positiva la presenza degli Extraliscio, che si sono ben comportati, portando sul palco dell’Ariston il loro punk da balera che è piaciuto molto (sembrava di essere tornati ai bei tempi di Raul Casadei). C’è da registrare la partecipazione della forlivese Elena Faggi, subito eliminata tra la Nuove proposte di Sanremo giovani, ha però vinto il Premio Soundies Awards come miglior video tra le canzoni in gara al festival, assegnatole da @CasaSanremo. Il video di “Che ne so” sceneggiato da lei con Fabio Faggi, è stato regisrato e montato da Marco Trastu. «Tante cose bele stanno succedendo e non posso che esserne felicissima», ha commentato Elena.

E che dire del rapper riccionese Random? Tra i 26 campioni in gara, non ancora ventennegià , è fra i più popolari artisti italiani con milioni di visualizzazioni dei suoi video. Ieri in una conferenza stampa online si è raccontato.

«Ho percorso una lunga strada per arrivare a Sanremo, e sono grato per questo grande onore, una figata. Spero sia arrivato il mio messaggio a casa a quelli che non pensano di essere all’altezza. Continuate e non fermatevi!».

Pentito di aver portato un tipo di canzone non proprio usuale per lei? «No, avevo presentato due canzoni ed è stata scelta “Torno a te”, pezzo difficile da cantare e fuori da tutto quello che ho fatto. Molto cantato, mentre io sono un rapper. Un invito a tornare alla vita, come si vive il primo amore. Ci è stato tolto il contatto e spero che tutti possiamo tornare a vivere la vita, godendoci tutto. Avrei potuto e dovuto concentrarmi di più. Speriamo di arrivare ultimi come tanti grandi in passato».

Come commenta la sua performance? «Prima sera tanta emozione e qualche imprecisione. Non perfetta ma neanche pessima. Un palco importante a maggior ragione ora che palchi non ce ne sono. Non mi piace essere un numero, la classifica è relativa».

Si aspettava qualcosa in più, c’è qualcosa che non è stato capito? E ha sentito il calore della sua Riccione? «Non rimpiango niente sono arrivato qui da sognatore, e sono contento di quello che è successo. Penso i aver ricevuto un grande supporto dalla mia Riccione e ingrazio tutti quelli che mi hanno aspettato e rincuorato: una grande possibilità non si poteva rifiutare. Spero di rouscire a farmi capire di più da tutti».

Ora tornerà a casa dalla sua famiglia? «Sono focalizzato per la vera gara, l’uscita dell’album “Nuvole” il 2 aprile. Prima però corro ad abbracciare la mia famiglia, sono orgogliosi e felici per me. Farò una settimana di vacanza e staccherò la testa. Sono molto legato alla Romagna, conosco tutti, sono il piccolo eroe di Riccione, e le sono grato perché mi ha permesso di coltivare il mio sogno».

Infine da segnalare che La Rappresentante di Lista ha vinto il Premio Meeting delle Etichette Indipendenti come Miglior Artista Indipendente di Sanremo 2021 e anche il Premio “Nilla Pizzi” Emilia-Romagna del Centro di Ascolto dei Giornalisti OAPlus romagnoli.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui