RAVENNA. Tragedia in montagna durante un’escursione per una 54enne di Ravenna, Maria Cristina Zanellato. La donna si trovava in vacanza a Lamon, nel Bellunese quando martedì ha effettuato un’escursione in solitaria sulla cima del Monte Coppolo. Di lei si sono perse le tracce poco dopo le 12.30 quando ha inviato alcune foto al compagno che, non vedendola rientrare nel pomeriggio, ha cominciato a chiamarla più volte ma senza ottenere risposta fino a quando, alle 21, il telefono ha smesso di funzionare. Da un selfie, i soccorritori sono risaliti a un escursionista fotografato insieme a lei. L’uomo, intracciato, ha raccontato di essere partito dopo la donna e di aver trovato lungo la discesa in cresta un cappellino e una bandana, che aveva raccolto per riconsegnarli di persona pensando li avesse persi. In serata sono partite le ricerche da parte del Soccorso alpino e speleologico Veneto che a causa dell’oscurità non hanno avuto esito, anche se il ritrovamento di un bastoncino nella zona dove erano stati recuperati gli altri oggetti ha fatto temere il peggio. Timori che si sono purtroppo materializzati stamane quando nelle prime ore di oggi è stato fatto alzare in volo l’elicottero di Trento Soccorso che ha individuato il corpo senza vita della donna.

Argomenti:

belluno

escursione

MUORE

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *