BELLARIA. Filippo Mercuriali di Bellaria ha ottenuto il quinto posto ai mondiali di Sup a El Salvador, nell’America centrale. Unico romagnolo in gara, 25 anni, laureato in Scienze Motorie all’università di Rimini con una tesi proprio sul Sup Racing e istruttore al Centro sportivo Gelso, alla vigilia della trasferta si era ripromesso di
piazzarsi nella top ten, per cui ritrovarsi tra i primi cinque è stato un ottimo risultato. “Sono molto contento anche perchè ho saputo di gareggiare nella long distance – 18 km, una prova soprattutto di resistenza – solo 15 giorni prima della partenza per San Salvador. La mia gara preferita è la technical – percorso di 4 km con più boe dove le qualità tecniche sono più importanti di quelle di resistenza – ma il risultato è stato ugualmente ottimale. Il mare erra mosso, acqua calda, una temperatura di 32 gradi. E’ stata una prova faticosa, anche sotto il profilo mentale: nell’ultimo giro ero molto stanco”. Il tempo impiegato è stato di 1h e 59′: ha vinto un brasiliano (1h e 55′), secondo un peruviano, terzo un francese. I concorrenti erano 24, un altro italiano, Claudio Nika, ha tagliato il traguardo al quarto posto che poi ha vinto la prova Sprint. Il fratello Leonard Nika si è classificato quinto nella prova technical. Grazie a questi risultati l’Italia ha guadagnato il quarto posto. “Per me spero di avere più possibilità di trovare sponsor e preparare la prossima stagione che inizierà ad aprile e maggio col tour europeo di dieci tappe” dice Mercuriali che domenica 15 a Igea Marina nell’ambito delle iniziative natalizie, parteciperà alla Christmas Cup aperta a tutti: in gara 80 atleti da ogni parte d’Italia con muta e cappello di Babbo Natale.

Argomenti:

bellaria

Mondiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *