Bellaria, l’assessore regionale Corsini: “Gli operatori balneari non chiedono privilegi, ma rispetto”

È “falso” dipingere gli operatori balneari come “usurpatori”: la categoria non chiede “privilegi, ma rispetto”. L’assessore al Turismo dell’Emilia-Romagna, Andrea Corsini, interviene così al convegno di Legacoop Romagna per festeggiare i 50 anni delle Cooperative balnerari della provincia di Rimini, dove il convitato di pietra non può che essere la riforma della concessioni su cui è al lavoro il Parlamento. E sottolinea di essere “molto fiducioso” che si arrivi a “un norma fatta bene con tutte le tutele per gli operatori”.

La volontà, precisa, è di “stare dentro pienamente nella direttiva Bolkestein”, aprendo sì il mercato, ma tutelando le piccole imprese e i loro investimenti. Certo, prosegue Corsini, al momento “se ne sentono di tutti i colori”, specie da parte di certa stampa. Ma il succo è che la riforma proposta dal governo “timida, pasticciata e confusa, contiene parte della direttiva europea, ma non tutela le imprese”. A correggere il tiro però c’è il lavoro fatto da viale Aldo Moro che si è tirata dietro le altre Regioni, “all’inizio un po’ timide”. La “strada è ragionevole”: ok alla Bolkestein, ma tutela di aziende, investimenti e lavoro. “Nei prossimi giorni- assicura Corsini- ci saranno le condizioni per migliorare le norme”. Anche su un altro nodo importante, quello delle tempistiche: non si può pensare di realizzare “18.000 gare un un anno, ai Comuni serve più temo, un anno o due, non per nascondere una proroga ma per fare le cose in maniera ordinata”.

Insomma, conclude Corsini, “nella gare c’è un pezzo della nostra identità e servono quattro regole chiare, poche cose valide per tutti”, tra le quali non il canone, che “va deciso dal governo”. Ma criteri definiti dai Comuni che valorizzino le realtà territoriali, a partire dai servizi come il salvamento e la tutela ambientale. Così “le spiagge parleranno ancora con la s romagnola”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui