CESENA. Uno italiano, l’altro magrebino. Uno con un machete dalla lama di 40 centimetri circa l’altro con un bastone. Tutti e due accompagnati da amici e famigliari. Si sono dati appuntamento attorno alle 17.30 nel parcheggio della chiesa di S. Egidio. Per un “regolamento di conti” dalla natura misteriosa. La scena è stata vista dall’interno del bar parrocchiale e da alcuni passanti che si sono spaventati parecchio. Insulti minacce, lanci di sassi e bottiglie, con i rispettivi parenti ed amici che li trattenevano dallo sfidarsi direttamente; ma per qualche minuto l’impressione che la situazione potesse sfuggire di mano e che si sarebbe passati dalle parole alle vie di fatto. Poi qualcuno ha avvisato urlando: se non la smettevano avrebbe chiamato le forze dell’ordine. Così i due gruppi si sono separati ed i contendenti sono spariti. All’arrivo delle forze di polizia in effetti sul posto non c’era più nessuno a parte qualche spaventato testimone oculare. Sono in corso indagini per capire il perché quei due poco più che ventenni intendessero affrontarsi a mano armata.

Argomenti:

bastone

chiesa

machete

piazzale

regolamento di conti

S. Egidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *