Lo staff tecnico della Virtus Imola ha confermato Lorenzo Dalpozzo per la stagione 2020/2021. Il capitano prosegue, dunque, la sua lunga avventura in canotta giallonera, giunta alla quinta stagione consecutiva ed alla decima complessiva (dopo l’altro lustro dal 2007 al 2012). Sarà anche il quarto anno da Capitano, per un ragazzo classe 1990 cresciuto nelle giovanili giallonere e legato profondamente a questi colori. Insomma, sarà un “uomo-immagine” dell’Intech. Ad un mese dai 30 anni, “Lollo” dovrà confermare sul campo le caratteristiche che l’hanno reso un cestista affidabile per questa categoria: carattere mai domo, indole vincente, impegno, difesa dura ed intuitiva, buon tiro e capacità di interpretare al meglio il gioco in transizione ed in velocità. Con la possibilità di svariare nei ruoli di playmaker e di guardia a seconda delle necessità della squadra e delle richieste del coach. Dalpozzo è un giocatore abile a sporcare l’azione dell’avversario diretto, spingendolo spesso all’errore o, comunque, rallentandone la manovra. Con il passare degli anni il suo ruolo all’interno dello spogliatoio si sta tramutando in “chioccia” dei più giovani, sposando la “linea verde” della Società: la sua esperienza è un faro per i giovani pari-ruolo in maglia Intech che, grazie a lui, possono crescere con meno pressione.

Non va dimenticato che Lorenzo Dalpozzo indossava la fascia di capitano durante gli ultimi due incontri amichevoli contro l’Andrea Costa Imola, nel gennaio 2018 al triangolare “Un, due, tre… Stelle” (vinto poi dai gialloneri) e nell’estate 2019 al torneo “Darchini-Biagi” (vinto dai biancorossi). I numeri della sua ultima stagione parlano di 517 minuti complessivi in campo, con quasi 26 minuti di media a partita, conditi da 135 punti realizzati e 6.75 punti di media. Le percentuali registrano il 46% da 2 punti, il 27% da 3 punti, il 65% ai liberi, 57 rimbalzi e ben 48 assist che lo hanno visto al secondo posto di squadra, alle spalle di Barattini.

Argomenti:

basket imola

dalpozzo

virtus spes vis imola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *