Il top scorer Crow fronteggiato da Terenzi - Foto Diego Gasperoni

RivieraBanca stravince il derby con i Tigers e parte col piede giusto in campionato (85-59). Cesena parte fortissimo e vola sull’11-0 ma Rimini (che già senza Bedetti perde anche Rivali per un problema fisico) non si perde d’animo e pareggia a quota 17. I Tigers continuano a tenere in mano l’inerzia, ma col passare dei minuti RivieraBanca sale in cattedra e sul finale di secondo quarto mette per la prima volta il naso avanti. Ad inizio ripresa un 9-0 biancorosso lancia la fuga di casa (50-38 il massimo vantaggio) ma stavolta è Cesena a ricucire con un 16-4 che rimette tutto in discussione (54-54 al 29′). La svolta all’inizio dell’ultimo quarto quando RivieraBanca trova le triple in serie di Broglia, Rossi (la piacevole sorpresa della serata), Moffa e Crow, mentre i Tigers persono completamente la via del canestro. Morale, un 12-0 che spacca definitivamente la partita (68-54) e permette ai padroni di casa di dilagare nel finale fino al +26. Bella vittoria anche per la Rekico, che schianta Alba nella ripresa. Incredibile ma vero, con lo stesso punteggio: 85-59.

Argomenti:

Rekico Faenza

RivieraBanca Rimini

Tigers Cesena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *