Basket B, Tigers Cesena: il capitale sociale è di soli 500 euro

Alla mezzanotte di ieri doveva esser stato formalizzata l’iscrizione al prossimo campionato di serie B con il pagamento della prima rata alla Federazione. Tra le squadre iscritte ci dovrebbero essere anche i Tigers Cesena.

Un condizionale d’obbligo visto che da più parti vicine alla società è uscita l’indiscrezione, ma non realmente confermata dai diretti interessati. Il presidente Giampiero Valgimigli e l’altro principale organo interno, il direttore sportivo Gabriele Foschi, da ormai più di un mese e mezzo hanno infatti completamente azzerato le comunicazioni con la stampa. Un vero stato vegetativo anche dei canali ufficiali dei bianconeri dove non compare nulla di nuovo da diverse settimane. Insomma non un segno certo di una situazione irreparabile, ma comunque fotografia di una società che vuole lavorare quanto più sotto traccia per rimediare ai disastri economici e non solo delle ultime settimane.

Se il campionato si farà il secondo tema di maggior interesse riguarda il luogo. La sostenibilità del progetto a Cesena è ancora tutta da valutare con tutte le parti interessate, mentre quella a Cervia ancora in fase embrionale di sviluppo. Viene poi la curiosa parte economica. Stante a quelle che erano le ultime dichiarazioni di Valgimigli l’uscita degli altri soci sarebbe valsa una buona liquidità in grado di risanare parte dei debiti accumulati nel tempo. Curioso però come il capitale sociale in questo passaggio sia passato da 10.000 a 500 euro. Un dato che nel concreto non significa nulla, ma che testimonia lo stato di completa nullatenenza della società.

Viene poi la parte sportiva che si spera possa tornare protagonista realmente a partire dalla prossima settimana dopo i dovuti chiarimenti. L’idea potrebbe essere quella di una squadra dai costi bassissimi e con poche pretese in vista del collocamento nella stagione 2023-‘24, dove eventualmente sarà serie B2. La conferma di coach Vincenzo Patrizio andrà di pari passo con l’iscrizione al campionato, mentre radiomercato dà sostanzialmente per chiusa la trattativa con Jonas Bracci che sarà il pivot in uscita dalla panchina. Per il resto tantissimi giovani pronti a fare esperienza.


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui