Basket B, Tassinari-Panzini: gran duello in regia in RivieraBanca-Ancona

Ballando tra i residui della sconfitta di Rieti e la voglia di rivalsa che fa rima con Ancona (i dorici faranno capolino domenica alle 18 al Flaminio), ci sono un paio di buone notizie che dovrebbero rasserenare e caricare l’ambiente biancorosso. Prima di tutto, Francesco Bedetti sta bene e sarà regolarmente del match: il problema alla schiena patito al Pala Soujrner non era niente di che, per cui l’ala della Rinascita – la cui mancanza si è avvertita nella bagarre del secondo tempo – darà man forte ai compagni. Secondo, si prospetta per i tifosi una super-sfida dentro la sfida tra due dei play più talentuosi e cestisticamente “ignoranti” del girone C, Andrea Tassinari e Lorenzo Panzini, tra l’altro ex Crabs. «E’ una squadra tosta – dice proprio il “Tasso”, miglior realizzatore dei suoi a Rieti – che ha dimostrato di poter mettere i bastoni tra le ruote a tutti. Sarà una partita importante dove sono sicuro daremo una risposta a quel secondo tempo di domenica scorsa».
Dalle parole dell’esterno ex San Vendemiano traspare ancora qualche pensiero al ko con la Npc, anche se, alla fine, «secondo me è una sconfitta che ci può stare. Per la prima volta in stagione eravamo al completo in una partita importante, siamo stati un po’ spiazzati dalla loro energia, ma tutto questo sicuramente ci deve aiutare per prevenire le prossime volte che si ripresenterà un “momento down” come domenica – guarda il bicchiere mezzo pieno Tassinari – Ci sono altre 19 partite per piazzarsi meglio possibile nella griglia play-off».
A questo proposito, si è parlato molto di tecnica superiore: RivieraBanca ha molta più qualità di quasi tutte le altre contendenti, ma questo è sufficiente? «La tecnica aiuta fino ad un certo punto, ma servirà aumentare l’asticella della cattiveria, della “sporcizia” per prepararci alla bagarre. Comunque sia, non è la prima e forse non sarà l’ultima sconfitta, ma quando si fanno errori si cerca di migliorare per evitare che ricapitino. Noi lavoreremo per quello, per noi, per la società, per Rimini» è combattivo il Tasso. In ogni caso, facendo un filotto nelle ultime 4 partite del girone di andata (Ancona e Jesi in casa, Cesena fuori, Luiss Roma in casa) l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia è molto probabile, e sarebbe il primo obiettivo stagionale raggiunto. Da questo punto di vista, la sfida con Ancona è determinante: la Luciana Mosconi è infatti attualmente appaiata alla Rinascita al quinto posto con un record di 8 vinte e 4 perse, contro le 8 vinte e i 3 ko di Rimini. L’ennesimo scontro diretto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui