Basket B, Serra addio con stile ai giocatori dei Raggisolaris: “Grazie ragazzi per il cammino fatto insieme”

«So come funziona questo lavoro, ognuno prende le decisioni che meglio crede ed è giusto che la dirigenza prenda le sue». Dopo l’esonero ricevuto dai Raggisolaris è profondamente deluso, Alberto Serra, ma non perde il pragmatismo. Quello che gli aveva fatto subodorare che un provvedimento di tale portata potesse colpirlo: «Però non ci credevo finché non mi è stato comunicato direttamente, e mi è dispiaciuto solo saperlo prima da altre persone. Ma non cerco rivalse o polemiche. La dirigenza ha confermato la stima nei miei confronti, ma la mancanza di risultati è stata la discriminante. Credo di aver svolto il mio lavoro in modo onesto e con tanta passione. Di errori ne ho fatti come tutti. Ora mi riposo un po’, perché è stato un periodo pesante, poi ripartirò più carico di prima. Non sono sotto un treno, e so che anche da queste situazioni spiacevoli si può trarre giovamento ed uscirne fortificati».
È riuscito, Serra, a dare un saluto ai suoi giocatori: «Ci tenevo: ho chiesto ed ottenuto di poter loro parlare. Li ho trovati naturalmente dispiaciuti. Li ho ringraziati per il cammino fatto assieme, ed esortati a lavorare più forte. L’avventura continua, e domenica hanno una partita importante».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui