Ultimi sgoccioli di pre-season per RivieraBanca e Rekico Faenza che questa sera condivideranno il parquet del PalaSgr di Santarcangelo alle ore 19 in vista dell’esordio in Supercoppa, previsto l’11 ottobre, che vedrà scontrarsi proprio le due squadre al PalaCattani. Reduce da due sconfitte, dove però ha sempre dimostrato un buon livello, la Rekico si prepara a un doppio appuntamento contro i ragazzi di Bernardi, apparsi molto solidi nel +20 rifilato ai Tigers.

Qui RivieraBanca

I biancorossi si presentano a questo scrimmage forti dei miglioramenti mostrati mercoledì sera nell’amichevole contro i Tigers. Quello odierno con Faenza sarà un test molto indicativo vista la vicinanza, a soli otto giorni, dall’esordio in Supercoppa proprio contro Iattoni e compagni. «Siamo migliorati molto rispetto alle prime due amichevoli sotto tanti aspetti – è il commento di coach Massimo Bernardi -. Abbiamo cominciato fin da subito a essere intensi, i ragazzi sono stati bravi ad applicare il sistema di gioco sia in difesa che in attacco. Abbiamo ancora tantissimi margini di miglioramento, ovviamente non siamo quelli che saremo a febbraio, però sono contento del lavoro, perché la squadra cresce e dobbiamo ancora recuperare un elemento come Mladenov».

Per chiudere, Bernardi fa luce sulle condizioni di Simoncelli e Rinaldi: «Rinaldi ha preso un colpo al naso ma per fortuna non è nulla ed è già tornato ad allenarsi, mentre ho potuto dare minuti importanti a Simoncelli che è stato provato anche a due guardie: da questo punto di vista è stato uno scrimmage molto proficuo».

Qui Rekico

Terza amichevole per la Rekico Faenza, ancora una volta impegnata lontana dal Pala Cattani e sempre alla ricerca della prima platonica vittoria in un test precampionato dopo le cadute di Imola e Forlì. Scrimmage che hanno comunque dato buone indicazioni a coach Serra, che sta già plasmando la squadra secondo i suoi dettami: aggressività difensiva, velocità di esecuzione, condivisione di responsabilità, carattere e volitività.

Quello che manca, a ormai una sola settimana dal debutto in Supercoppa, che vedrà i neroverdi nuovamente affrontare la RivieraBanca, è la necessaria continuità di rendimento, materia piuttosto oscura per gran parte delle squadre in fase di preparazione. Recuperare i vari acciaccati può servire a raggiungerla, e nell’appuntamento odierno di Santarcangelo, dopo le assenze di Petrucci nella prima partita e di Iattoni e Calabrese nella seconda, i Raggisolaris dovrebbero finalmente presentare il roster al completo.

Argomenti:

B girone A

RivieraBanca

santarcangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *