Basket B, Rekico a San Maniato c’è un fortino quasi inespugnabile

Con un occhio al recente passato, tra corsi e ricorsi storici, la Rekico si gioca domani una bella fetta di stagione a San Miniato (Pala Crédit Agricole, ore 18, arbitri Marzo di Lecce e Caldarola di Bari). Sono passati esattamente due anni dal 1° maggio 2019, quando nello stesso impianto toscano i Raggisolaris affrontavano garadue dei quarti di finale play-off, uscendone sconfitti. Avendo vinto garadue, giocarono poi la “bella” del 5 maggio al PalaCattani, risolta in modo positivo solo nel finale.

«Fu un match incredibile – ricorda l’assistant coach Emanuele Belosi, unico reduce del corpo tecnico della squadra rispetto ad allora, oltre a capitan Petrucci – perché eravamo avanti di venti a metà gara, poi San Miniato recuperò fino al sorpasso e servì il canestro allo scadere di Fumagalli per arrivare in semifinale».

Fu quello il punto più alto toccato finora dal sodalizio manfredo, il cui obiettivo attuale è cercare di chiudere la regular season in una posizione che permetta, ora come allora, di giocarsi in casa l’eventuale bella del primo turno play-off, anche se purtroppo difficilmente si potrà avere pubblico al PalaCattani in questa stagione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui