Basket B, Raggisolaris: 8 giorni da dentro o fuori

Gli otto giorni, con tre partite, che possono dare una svolta alla stagione dei Raggisolaris cominceranno domenica con il derby casalingo, ad altissimo coefficiente di difficoltà, contro Rimini. Poi mercoledì 16 un altro recupero, a Cesena, e domenica 20 la difficile trasferta (manfredi a secco dal 14 novembre lontano da casa) a Teramo. Dopo questa infilata, probabilmente, Faenza potrà capire se l’obiettivo play-off sia ancora perseguibile o meno: «Credo che dipenda da noi – esordisce il capitano Marco Petrucci – e il tempo per recuperare c’è tutto. Però dobbiamo affrontare una partita alla volta e non pensare alla classifica. Nelle ultime settimane stiamo facendo evidenti progressi e pure nella sconfitta per mano di Rieti va evidenziato il bicchiere mezzo pieno, perché abbiamo sfiorato il successo contro una squadra costruita per la promozione. Domenica ne arriverà un’altra, vero, e vorrà dire che Rimini ci servirà proprio da test, per renderci conto di quanto siamo migliorati. Serve più continuità, su questo non ho dubbi».


Avversario arrabbiato

Faenza, finora, nelle 12 partite giocate contro le squadre attualmente in zona play-off ha raccolto appena due successi (Ancona all’esordio e Real Rieti in trasferta, quel famoso 14 novembre di cui sopra). E proprio lo scivolone a Rimini all’andata ha cambiato, a livello mentale, la stagione dei manfredi: «È stata la nostra prima sconfitta – continua Petrucci – dopo il filotto della Supercoppa e l’esordio ok su Ancona. Di lì in poi è cominciata una flessione di rendimento durata molto tempo. Ripeto, da un po’ vedo segnali positivi, abbiamo davvero steccato solo la trasferta sul campo della Kienergia Rieti, sfiorando l’impresa con Roseto e Real Sebastiani. Insomma, stiamo risalendo la china e domenica proveremo a fermare quella che considero la migliore formazione del nostro girone».


A servizio della squadra

A livello individuale l’esterno toscano sta faticando in attacco rispetto alle proprie abitudini (9.2 punti di media, contro i 12.3 della scorsa stagione e gli 11 del 2019-2020): «Posso dire solo una cosa … è in difesa che devo migliorare. Davanti abbiamo tanti buoni attaccanti e io mi sono messo al servizio della squadra. Penso che sia compito di un giocatore capire il proprio ruolo e portare al gruppo ciò che serve».
Domenica arriverà un altro bomber toscano come Andrea Saccaggi: «In difficoltà? Non credo proprio. È rimasto fuori a lungo quindi deve solo ritrovare la condizione. Lui è una garanzia, lo metto tra le migliori guardie di tutta la serie B».


Multe a Faenza

Frattanto il Giudice sportivo ha comminato ai Raggisolaris un’ammenda da 495 euro «per offese collettive frequenti verso gli arbitri per tutta la durata della gara, anche sporgendosi dalle transenne» e un’ammonizione per mancato funzionamento delle docce negli spogliatoi arbitrali». Il derby di domenica al Pala Cattani sarà diretto da Castello di Schio e Rizzi di Trissino.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui