Ad appena 72 ore dal test casalingo con Cesena, l’Andrea Costa di coach Paolo Moretti misurerà i propri progressi in un’altra amichevole d’allenamento, sempre al Ruggi (inizio 17.30 circa, rigorosamente a porte chiuse) ma contro una formazione del girone B, ovvero la Bakery Piacenza dell’ex Forlì Sebastian Vico e degli ex Tigers, Marco Planezio e Michael Sacchettini. Squadra ambiziosa quella guidata in panchina da coach Federico Campanella e per due stagioni incrociata dai biancorossi al piano di sopra, quindi Preti e compagni saranno chiamati ad un ulteriore passo in avanti. Il campionato resta lontano, con la prima palla a due in programma per il 15 novembre, e la Supercoppa rappresenterà probabilmente la cartina di tornasole più realistica sullo stato dell’arte in casa romagnola, ma per un gruppo totalmente nuovo ogni occasione va considerata “quella giusta”.

Contrattempi noiosi

Necessario poi ricordare come le assenze di Giacomo Sgorbati e Robert Fultz (out in entrambi gli scrimmage) siano di quelle pesanti per l’Andrea Costa, trattandosi dei 2/5 dello starting five. Per il primo c’è qualche speranza di rivederlo in campo oggi, visto che ha ripreso ad allenarsi nella seconda parte della scorsa settimana e che contro Cesena ha svolto tutto il riscaldamento insieme ai compagni. Quanto a Fultz, invece, si procede con i piedi di piombo, onde evitare rischi inutili per le delicate fibre muscolari del 38enne nativo di Lisbona. Lo staff medico non sembra preoccupato per il problema all’anca, di natura muscolare, che ha frenato l’ex capitano e probabilmente già per l’esordio in Supercoppa dell’11 ottobre Fultz sarà a disposizione di Moretti, ma oggi salterà l’impegno. Rientrato, infine, l’allarme Errera, come dimostrato dal suo utilizzo contro Cesena. La botta al collo e qualche altro acciacco sparso non permettono all’ex Virtus Spes Vis di essere al meglio della condizione, però di minuti a questi livelli il lungo bolognese ne ha bisogno eccome e così stringe i denti.

Giovani utili

Insomma, in attesa di poter valutare un’Andrea Costa al completo, va sottolineato l’apporto dei giovani Zanetti, Alberti e Fazzi, che in questa prima fase vengono utilizzati stabilmente nelle rotazioni da Moretti.

Argomenti:

ANDREA COSTA IMOLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *