Basket B, Garelli: “Faenza, teniamoci le cose buone”

La testa sulle spalle e i nervi saldi. È maturato così il sacco di Ozzano, espugnata per la prima volta da quando le due squadre si affrontano in B, che ha permesso ai Blacks di partire con il passo giusto in campionato.

Invitati a una specie di lotta nel fango da avversari che si sono immersi forse con fin troppa foga nell’agone del match, gli uomini di Garelli sono stati bravi a tenere lo sguardo fisso sul piano tattico, adeguandosi al metro arbitrale, mentre la Sinermatic se ne sentiva bersagliata o provocata, ricavandone una quantità industriale di sanzioni pesanti. Cinque falli antisportivi, tre tecnici e due espulsioni il pesante bilancio finale ai danni dei Flying Balls che uscivano lentamente dalla partita, dopo aver dimostrato di poter creare qualche grattacapo ai neroverdi, i quali invece approfittavano della situazione, prendevano possesso dei tabelloni, doppiando i rivali a rimbalzo (43-21), fino a rendere il quarto periodo quasi un allenamento.

«Siamo riusciti a mantenere la lucidità giusta – conferma coach Garelli – anche se in alcuni frangenti non abbiamo fatto le scelte migliori dal punto di vista offensivo e le cattive percentuali dall’arco (2/18, pari all’11%, ndr) ne sono dimostrazione. Siamo andati male anche dalla lunetta, il 69% è un dato da migliorare, però grazie ai 13 rimbalzi offensivi ci siamo creati tante seconde opportunità e siamo riusciti a segnare quasi 80 punti, che in trasferta è un buon bottino. Tutto ciò, distribuendo minutaggi e punti. Quindi ci teniamo le cose buone e cerchiamo di perfezionare quello che non è andato per il meglio, come normale che sia in un avvio stagione».

Fino a quando il confronto è rimasto aperto, i Raggisolaris hanno avuto qualche patimento dietro, ma il tecnico di Bazzano non è insoddisfatto della prova difensiva dei suoi uomini. «Complessivamente gli argini hanno retto. Abbiamo fatto un po’ di fatica quando Klyuchnyk è andato in maniera sistematica a giocare vicino a canestro o quando Barattini è riuscito a buttarsi dentro in transizione o a giochi rotti, ma alla fine 55 punti subiti sono da considerare un buon viatico».

Da un derby regionale all’altro, ancora più “local”, i Blacks sono attesi, domenica prossima (ore 18), all’esordio casalingo con la neopromossa Virtus Imola degli ex Morara, Dalpozzo e coach Regazzi. La prevendita è già aperta on line sul sito liveticket.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui