Basket B play-out, Gallizzi scuote i Tigers. “Siamo stati una schifezza in attacco”

Fare peggio di quanto si visto domenica a livello offensivo è oggettivamente impossibile. Questa l’unica versa solida certezza nella testa di una squadra che ha completamente steccato il primo appuntamento: domenica nessuno chiedeva di assistere a una passeggiata, tutti si aspettavano però un altro approccio. L’occasione di rifarsi, questa sera ore 20.30 al Carisport, suona come un’ultima spiaggia: serve vincere a tutti i costi per scendere nelle Marche in parità. Una nuova sconfitta fungerebbe da spada di Damocle nella volontà di salvarsi in maniera diretta ed aprirebbe le porte all’onta chiamata concentramento nazionale. Da segnalare che Montegranaro ha perso, per la rottura del tendine d’Achille, Botteghi, che domenica era stato decisivo con 12 punti e 14 rimbalzi.
Nel clima difficile vissuto in garauno al Carisport, in cui sostanzialmente nulla è andato come doveva andare, a spiccare per autorevolezza, consapevolezza e convinzione è stato Ezio Gallizzi, autore di una prova maiuscola. Senza troppi giri di parole, il giovane play analizza così il match: «Domenica abbiamo fatto veramente una schifezza dal punto di vista offensivo. Siamo partiti con il freno a mano tirato per la tensione e andando avanti non ci siamo mai sbloccati. Con una difesa che ha funzionato in modo egregio concedendo appena 60 punti non possiamo permetterci di farne 59. Penso sia esclusivamente una questione mentale, abbiamo tutte le carte in regola per fare alla grande il nostro lavoro e conquistare quella che sarà una meritata salvezza. Alzando il ritmo e l’intensità abbiamo dimostrato di poter far male a Montegranaro».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui