Basket B donne, colpo della Happy Rimini: arriva Laura Garaffoni

Gran colpo della Rimini Happy Basket, che comunica di aver tesserato la guardia cesenate Laura Garaffoni per la stagione sportiva 2022/2023: l’accordo prevede una clausola di uscita nella finestra di mercato di gennaio, in caso di proposta da una società di categoria superiore.

Garaffoni, nata a Cesena il 14 aprile 1999, ha cominciato a giocare a minibasket nella sua città, per poi passare a Cervia dall’U15. Con Cervia ha anche esordito in Serie B nella stagione 2015/2016.

Successivamente ha vissuto una breve esperienza a Forlì, dieci presenze in A2, ed ad Orvieto in B, ma senza scendere in campo per lo stop dovuto al covid. 

La stagione sportiva 2020/2021 la vede impegnata nuovamente in A2 con la maglia della Pall. Bolzano: per lei 5 punti di media in 14 partite.

La scorsa stagione il ritorno in Serie B da protagonista alla Jolly Livorno: 11.4 punti a partita con high, due volte, di 22 punti.

Coach Andrea Maghelli: «Laura ha un’etica e un’attitudine al lavoro che ho visto raramente e atleticamente è una giocatrice di categoria superiore: per noi può essere un innesto importante sia tecnicamente che umanamente, perché ha legato subito con tutti ed è già parte del gruppo. Ovviamente speriamo che rimanga fino a fine stagione, cercheremo di creare l’atmosfera giusta per invogliarla a restare, ma se dovesse trovare una squadra in serie A faremo il tifo per lei con tutto il cuore».

«Innanzitutto ci tengo a ringraziare Happy Basket per l’opportunità che mi ha dato – commenta Garaffoni -: per me è importante allenarmi forte dando sempre il cento per cento e per questo ho accettato con entusiasmo la proposta di Rimini, una società strutturata di cui mi hanno parlato tutti bene, che può permettermi di crescere. Mi sono trovata benissimo sia con lo staff che con le compagne, è bastata una settimana di allenamenti. Certamente la mia ambizione è quella di poter giocare in serie A, ma per raggiungere questo obiettivo so di dover lavorare duro ed è quello che farò anche in maglia Happy, sperando di dare un buon esempio. Come giocatrice penso che il mio punto di forza sia il tiro, in particolare il tiro da tre punti, ma credo di essere un atleta abbastanza completa e sto lavorando tanto su passaggio e playmaking per avere una visione più ampia del gioco ed essere ancora più utile alla squadra».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui