Basket B, coach Patrizio: “Tigers, ci sono problemi sotto canestro”

Come inizio non è stato neanche così male. Non fosse che siamo alla 29ª giornata e che la sconfitta ha sancito l’ingresso definitivo nei play-out. Si potrebbe raccontare di una squadra viva che al cospetto di una corazzata pronta a lottare per la promozione ha messo in campo la sua pallacanestro, senza lesinare energie anche in un finale già scritto. La verità è che coach Patrizio ha appena messo l’insegna lavori in corso.


Il bicchiere mezzo pieno

Sembra avere tutto chiaro il nuovo tecnico, che sta improntando un certo tipo di lavoro e dalla partita contro Rimini ha captato tantissimi segnali da approfondire poi in questa settimana di duro lavoro. «Sono contento della mia squadra, che ha messo in campo una bella reazione contro uno squadrone pronto a giocare la A2 con l’aggiunta dei due americani. In alcuni tratti siamo riusciti a metterli in difficoltà ed in generale, sia difensivamente che in attacco, si è vista traccia del lavoro. Tutto deve essere proiettato alla sfida con Montegranaro (oggi vicinissima al penultimo posto e quindi potenziale avversaria di Cesena nei play-out, ndr) e non a quella con Rimini, dove obiettivamente non potevamo fare di più».


Problema Nwokoye

Patrizio continua analizzando con una certa preoccupazione la situazione lunghi. Lì nascono i principali problemi, sia in campo che a livello di infermeria. «Ho una gran paura di perdere Anumba e quindi l’ho usato con il contagocce. Se poi ci aggiungiamo la pesante scavigliata subìta da
Nwokoye ecco che per noi si fa davvero durissima rimanere competitivi. Ho cercato di dare spazio a tutti, perché credo davvero ci sia bisogno di tutti per portare a casa questa salvezza. Che abbiamo problemi sotto canestro è evidente, ma dobbiamo fare di tutto per mascherarli inventandoci qualcosa. Ora abbiamo messo le basi del lavoro che andremo a fare questa settimana e la prossima, in vista dell’appuntamento decisivo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui