Basket B, Andrea Costa pronta a riabbracciare Alex Ranuzzi

Mancano solo i dettagli, ma salvo clamorosi colpi di scena Alex Ranuzzi tornerà ad essere un giocatore dell’Andrea Costa. Il club biancorosso sembra infatti vicinissimo a chiudere l’accordo con uno dei primi obiettivi del proprio mercato. L’esterno bolognese, in biancorosso già nel 2016/2017 in A2 (10.9 punti e 6.4 rimbalzi di media con il 32% da tre) quando fu decisivo nello “spareggio” salvezza contro Forlì al Ruggi, è stato fortissimamente voluto da coach Grandi per raccogliere l’eredità come “4” titolare di Kevin Cusenza. Classe 1986 e 195 cm d’altezza, Ranuzzi viene da due stagioni in A2 a Cento (5 punti, 3.3. rimbalzi e quasi 16’ di media in quella scorsa, con il 38% da 3) e tornerà in B dove fra la stessa Cento (2019-2020), Caserta (2018-2019) e Siena (2014-2015) ha sempre marciato in doppia cifra. Con lui l’Andrea Costa avrà un lungo in grado di aprire il campo con il tiro dalla lunga distanza e pure di giocare qualche spezzone da ala piccola. Del resto qualche settimana fa proprio coach Grandi al Corriere aveva fatto dichiarazioni abbastanza chiare: «Ranuzzi? Ci conosciamo dai tempi di Ozzano, siamo coetanei e condividiamo tante cose».

Dilemma playmaker

Facile prevedere che, messo sotto contratto Ranuzzi, le attenzioni del ds Alessandro Domenicali si concentreranno sul nuovo playmaker, con Michele Caverni (25 anni e 186 centimetri) e soprattutto Marco Pasqualin (classe 1997, 178 centimetri) come principali candidati. Il secondo si è messo in mostra alla Luiss Roma (10.3 punti, 3.2 assist e 4 falli subiti a partita), il primo è incappato nell’annata disastrosa di Giulianova, ma con Ancona, Montegranaro e Pescara era stato super.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui