Basket A2, vittoria chiave per l’OraSì con Mantova (70-62)

Una vittoria fondamentale per la corsa ai play-off. Secondo successo nella fase ad orologio per l’OraSì Ravenna, che supera Mantova 70-62 al Pala Costa. Una partita di rara intensità che i ragazzi di coach Cancellieri hanno condotto dal primo minuto, arrivando anche al vantaggio in doppia cifra e resistendo al ritorno degli ospiti, senza farsi sorprendere nel finale.
Per l’OraSì buone le prove di Cinciarini (16 punti), Denegri (13 e 3 assist) e Oxilia (11), ma importante anche il contributo a rimbalzo di tuta la squadra (5 recuperi atesta per Rebec, Chiumenti, Venuto, Givens, Simioni).
I giallorossi ribaltano anche il risultato dell’andata e si portano a 8 punti in classifica nel girone azzurro a pari punti con Pistoia (ma con differenza canestri a favore), dietro a Trapani con 14 punti e a Mantova con 10. Prossimo impegno mercoledì sera a Piacenza, per provare a strappare già il pass per i playoff. 


OraSì in campo con Rebec, Denegri, Oxilia, Givens, Simioni. Mantova con Ceron, Veideman, Maspero, Ghersetti, Weaver. Difese subito protagoniste e il primo canestro arriva dopo due minuti con la tripla di Denegri, a cui risponde Veideman. Oxilia trova un varco per il 5-2 poi non si segna per un po’ prima del tap in di Simioni (7-3 al 6′). Ravenna gira bene la palla facendo correre i difensori di Mantova e dietro chiude ogni varco concedendo punti solo dalla lunetta. La tripla di Oxilia vale il 10-4, entrano Venuto, Chiumenti e Cinciarini poi ancora due punti di Oxilia che capitalizza un rimbalzo d’attacco. L’OraSì allunga con un tiro libero del capitano (13-4), poi arrivano cinque punti consecutivi di Cortese prima del 2+1 di Cinciarini. Altri due punti di Cortese fissano il punteggio sul 17-11 a fine primo quarto. 
Bonacini porta i suoi a -2, risponde Chiumenti con un bel canestro da sotto e dall’altra parte Veideman commette il suo secondo fallo in attacco. Cinciarini dall’arco riporta Ravenna a +7 (22-15), Cortese e Ghersetti accorciano poi ancora Chiumenti con un gancio e i liberi del nuovo +5. Vavoli difende bene su Bonacini poi serve l’assist a Cinciarini per la tripla del 29-21, timeout Mantova. Rientra Rebec che mette i suoi primi due di giornata con un coast to coast (35-24). I canestri di Oxilia e Denegri si intervallano a quelli di Maspero e Veideman, la partita è ruvida e i giallorossi vanno all’intervallo lungo in vantaggio 39-31.  
I primi punti di Givens valgono il 42-34 in un inizio di terzo quarto dal ritmo molto spezzettato dove le difese tornano ad avere la meglio sugli attacchi. Segnano Ghersetti, Denegri (tripla) e Maspero poi dalla lunetta Cinciarini fa 2/2 imitato da Cortese per il 47-41. Le triple di Venuto e Denegri riportano il vantaggio dell’OraSì in doppia cifra poi il canestro di Cortese chiude la frazione sul 53-44.  
Oxilia trova il suo quarto centro dal campo, Mantova si riavvicina sull’asse Maspero-Veideman, mentre si accende la sfida sotto le plance tra Chiumenti e Infante. Il lungo ospite servito sotto mette il canestro del 53-55, il capitano giallorosso dalla lunetta i liberi che valgono il nuovo +4. L’intensità della contesa resta altissima, Cortese dall’arco riporta Mantova a contatto a quattro minuti dalla fine e sul 59-58 coach Cancellieri chiama un timeout che risulterà determinante. La difesa di Ravenna infatti diventa impenetrabile per alcuni minuti, mentre Givens (attivissimo al servizio della squadra) e un canestro di  pregevole fattura di Cinciarini favoriscono il 62-58. Mantova torna a contatto con Ferrara, poi Rebec mette la tripla siderale che vale il 65-60 a 37 secondi dalla fine, costringendo questa volta coach Di Carlo alla sospensione. I falli sistematici portano in lunetta Maspero che fa 2/2 e Venuto (1/2) ma proprio il numero 16 giallorosso recupera palla e va a insaccare il 68-62 che chiude la contesa. Finisce 70-62 con la rubata finale di Rebec, l’OraSì ribalta anche il punteggio dell’andata e si rilancia nella corsa playoff. 
Coach Massimo Cancellieri: “Sono contento perché è successo quello che volevamo e dovevamo fare. Sapevamo che sarebbe stata una partita ruvida, da affrontare con intensità e l’abbiamo portata a casa giocando una pallacanestro con gli attributi. Nel finale è stata durissima e secondo me guardando la partita dalla tv, i nostri tifosi non si sono resi conto dell’intensità della gara, che è stata estrema. Credo che sia stato uno spettacolo maggiore rispetto alle partite che finiscono con punteggi alti. A voler trovare una pecca posso dire che facciamo ancora fatica a gestire certi momenti in cui andiamo sopra e poi ci facciamo recuperare, ma arrivati a maggio penso che sia una caratteristica della nostra squadra, quindi dovremo conviverci. Voglio anche sottolineare la prova di Givens, che pur avendo fatto solo tre punti si è dedicato completamente ai compagni, dimostrandosi un giocatore davvero utile nella crescita di una squadra”

Il tabellino
OraSì Ravenna-Staff Mantova 70-62 (17-11, 39-31, 53-44)
OraSì Ravenna: Rebec 9, Cinciarini 16, Chiumenti 9, Denegri 13, Givens 3, Venuto 6, Maspero, Oxilia 11, Simioni 3, Buscaroli NE, Guidi NE, Vavoli. All.: Cancellieri. Assistenti: Savignani, Taccetti.
Mantova: Ferrara 2, Maspero 13, Ceron 9, Ghersetti 5, Veideman 6, Ziviani NE, Mirkovski NE, Cortese 21, Weaver, Bonacini 3, Infante 3, Lo NE. All.: Di Carlo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui