Basket A2, Unieuro ko in volata a Chieti (79-78)

Una sconfitta beffarda. L’Unieuro torna a mani vuote da Chieti, perdendo in volata una partita cominciata male ma poi ripresa in mano fino all’ultimo fatale minuto (79-78). L’esito dei tamponi effettuati prima della partita è negativo per tutti i componenti del “gruppo squadra” partiti per la trasferta, e Dell’Agnello comincia con Bolpin, Roderick, Rush, Natali e Landi. L’avvio è di marca abruzzese, con l’Unieuro che fa fatica a trovare il bandolo della matassa e si trova a rincorrere per quasi tutto il periodo: è in chiusura di quarto che i biancorossi accorciano con i liberi di Campori e Giachetti, per il 19-13. Si ricomincia con l’inerzia completamente in mano all’Unieuro: il parziale cominciato nel primo quarto si allunga e, come sempre, tutto parte dalla difesa che costringe Chieti a segnare solo due punti nei primi 4 minuti. In attacco, i canestri di Roderick e Rush permettono ai biancorossi di accorciare e superare, e la tripla di Landi vale il 21-24. Chieti torna sotto, impatta e contro-sorpassa, e la partita diventa “punto a punto”, con il quarto che si chiude sul 36-35 casalingo. Il rientro dopo l’intervallo lungo vede l’Unieuro impossessarsi della partita con le triple di Roderick e Rush (38-43). La gara vive di parziali, Chieti rientra, l’Unieuro torna avanti con quattro punti di fila di Giachetti, ma la Lux risponde con tre triple consecutive ed il quarto si chiude sul 59-55. Si entra nell’ultimo periodo con ottime difese che costringono i padroni di casa a segnare solo due punti in quattro minuti, mentre in attacco si arriva ad un parziale di 2-11 con i canestri di Roderick e Bruttini per il 61-66. Il “leit motiv” della partita, però, non cambia, e Chieti rientra e impatta a quota 72 quando si entra negli ultimi 3 minuti. Roderick schiaccia, Rush segna la tripla del +5, ma Williams risponde con 5 punti di fila per il pareggio a 24’’ dalla fine: Rush fa 1 su 2 dalla lunetta, mentre Williams segna entrambi i liberi, quelli decisivi che valgono il successo casalingo. Finisce 79-78. Dell’Agnello a fine partita: “La partita è stata decisa da degli episodi, ma devo dire che sugli ultimi due loro canestri, abbiamo difeso molto bene e loro hanno segnato sulla sirena: in una gara decisa in un finale “punto a punto”, sono due canestri pesanti. Faccio loro i complimenti per la partita che hanno giocato, ma ribadisco che le nostre erano state due ottime difese”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui