Prima trasferta e l’OraSì rende visita alla Tezenis, a Verona (ore 19) e non più a San Bonifacio. Da Mantova al Costa agli scaligeri i denominatori comuni sono due: Ravenna troverà una formazione all’esordio e contemporaneamente cercherà di fare altri passi avanti a livello di mentalità e di difesa a dieci giorni dall’esordio ufficiale, sabato dieci contro Forlì in Supercoppa. Sono questi i primi diktat di coach Cancellieri dopo questo primo mese o poco più di preparazione ma quasi certamente anche a livello di attacco questa terza uscita dovrà dare qualche indicazione in più. Coach Cancellieri avrà la rosa al completo, compresi Chiumenti e Venuto, sia pure non al meglio della condizione, così come Vavoli, tornato a disposizione dopo l’impegno universitario.

Maspero

Qualche motivazione ulteriore, dopo un discreto esordio con Rimini e Mantova, l’avrà certamente Giacomo Maspero, nel 2018-19 proprio in canotta Tezenis con 16 presenze e 48 punti a referto. «Mi sto trovando veramente bene nella mia nuova esperienza a Ravenna, a partire dalla società, la migliore dal punto di vista organizzativo per cui ho lavorato finora, non ha nulla da invidiare alle realtà del piano di sopra. Per quanto riguarda i nuovi compagni anche in questo caso mi sto trovando molto bene, dal punto di vista dell’età sono un po’ a metà strada perché o sono under 1998 o over 30 (Maspero è nato il 31 dicembre 1992, ndr). Stiamo già facendo gruppo (fin dall’inizio infatti si trovano anche fuori dal campo per cene o altre attività come l’aperitivo con i tifosi di una decina di giorni fa, ndr). Per quanto riguarda il coach sa esattamente cosa vuole da ognuno di noi ed è molto chiaro nelle sue richieste. Venendo all’impegno di oggi, al di là del carattere amichevole, incontreremo una squadra allestita ogni anno per fare il salto di categoria. I veneti avranno delle motivazioni ulteriori perché incontreranno quella che è stata sempre capolista prima dello stop. Nonostante sia durata solo sei mesi per me è stata un’esperienza molto importante, ritroverò Severini e Candussi come miei ex compagni di squadra ma il nostro obiettivo è quello di dare subito un segnale importante».

Viste anche le dimensioni dell’AGSM Forum, la partita sarà aperta a duecento tifosi gialloblù che non hanno fatto richiesta di rimborso della quota residua degli abbonamenti 2019-’20, per il resto diretta sui canali Facebook e Youtube di Verona.

Argomenti:

orasì ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *