FORLI’ – Una tessera alla volta, va a comporsi il puzzle della nuova Unieuro. Domenica 6 settembre la squadra si radunerà per poi iniziare la preparazione dal giorno successivo in quella che il general manager Renato Pasquali definisce in stile Nba «una sorta di bolla creata apposta per rispettare tutti i protocolli di sicurezza anti-Covid e distinta da quella dentro la quale lavoreranno, con analoghi criteri di salvaguardia della salute, i ragazzi delle giovanili».

Tessere che entrano e tessere che escono dal mosaico biancorosso. Nel novero delle prime rientra Erik Rush che sarà il primo dei due statunitensi a fare ritorno in città. L’ala rientrerà in
Italia domenica da Washington D.C. e con lodevole premura si è già sottoposto a un tampone di controllo il cui referto (negativo) è stato inviato alla società di viale Corridoni. Ciò nonostante, per le regole attualmente in vigore in A2, Rush dovrà mettersi in isolamento fiduciario per due settimane prima di iniziare a lavorare con il gruppo.

Arriverà, invece, solo a inizio settembre Terrence Roderick. La guardia ha ottenuto dalla Pallacanestro 2.015 il permesso di fermarsi maggiormente negli States per festeggiare il compleanno della figlia nata a fine agosto. Obbligo di tampone prima dell’imbarco e due settimane di quarantena anche per lui e il primo pallone toccato a Forlì dovrebbe essere immortalato dai fotografi a metà del mese prossimo. Poco male iniziando la stagione, con la Supercoppa, solo a metà ottobre.

Nel frattempo Pasquali è ancora attivissimo sul mercato ed è di ieri l’annuncio della Virtus Kleb Ragusa (squadra che militerà in serie B dopo l’acquisto del titolo di Porto Sant’Elpidio e che vede la propria compagine societaria partecipata dal Kleb Ferrara di A2) dell’ingaggio della guardia estone Kaspar Kitsing. Il giocatore del 2001, ancora legato contrattualmente all’Unieuro, è stato ufficializzato dopo l’accordo verbale raggiunto tra le parti, ma in realtà prima della firma che anche Forlì deve apporre. Nessun problema, però, perché Kitsing finirà senza problemi di sorta in Sicilia a maturare con la formula del prestito da parte dei biancorossi romagnoli. Al suo posto giungeranno altri giovani, almeno una terna con la quale la non semplice trattativa è arrivata a conclusione e che, dunque, è prossima all’annuncio da parte dell’Unieuro. Alcuni di loro rafforzeranno le giovanili, uno sarà anche nella rosa della prima squadra di A2.

Argomenti:

A2 Girone B

Lnp

Rush

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *