Basket A2, Rimini ko a Chiusi. Ferrari: “Non ci rassegniamo”

Si mastica amaro in casa RivieraBanca per aver perso una partita comandata per 20 minuti a Chiusi (70-66). L’umore non può essere dei migliori per il tecnico Mattia Ferrari, che analizza la sfida con dispiacere, ma anche lucidità. «Sapevamo che sarebbe stata una trasferta molto difficile, loro hanno dato tutto dal punto di vista dell’intensità e della pressione. Rendiamo onore a Chiusi perché ha disputato un ottimo secondo tempo, noi avremmo voluto chiudere il primo con maggiore distacco e nella ripresa abbiamo sbagliato dei tiri aperti. C’è grande dispiacere per i tifosi che anche questa sera (ieri, ndr) erano al nostro fianco, siamo sempre competitivi ma purtroppo non riusciamo ad ottenere il risultato che vogliamo. Quello che dobbiamo fare è proseguire con il lavoro serio e quotidiano: né io né la squadra siamo contenti, però non ci rassegniamo e possiamo garantire che stiamo facendo il meglio possibile ogni giorno in palestra».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui