Basket A2, ostacolo Pillastrini sulla strada dell’Unieuro

Arriva la fiera del regalo di Natale e il basket aspetta prima di mettere in scena il suo spettacolo. Di luci, come ci si aspetta da una Unieuro che domenica, con la neopromossa Cividate, vuole risplendere e vincere come nelle ultime due trasferte a Lecce contro Nardò e domenica scorsa a Ferrara non è riuscita a fare. Si giocherà, infatti, dalle 20, la sfida tra biancorossi e Gesteco Cividale e questo a causa della contemporaneità con la rassegna espositiva “The magic of Christmas” che si terrà domani e domenica al quartiere espositivo di via Punta di Ferro.

I forlivesi si troveranno davanti la grande rivelazione di questa prima fase di campionato, nonché una squadra rinforzata dall’ingaggio di Rotnei Clarke (che esordirà proprio domenica) e smaniosa di prendersi un nuovo scalpo di prestigio dopo quello della Fortitudo. E in classifica ha già toccato quota 8 quindi appena due punti in meno della truppa di Antimo Martino.

In campo, pardon in panchina, ci sarà anche Stefano Pillastrini, ultimo coach della Libertas in A nel 1997 e quel Leonardo Battistini, ora 27enne, che esordì in serie A2 con Forlì nel 2013-2014 e che ora è diventato un fattore da 10.5 punti e 6 rimbalzi di media. Un giocatore che i romagnoli dovranno trattare con la massima cautela.

Intanto è piovuta sul capo di Forlì la prima multa della stagione: 900 euro (tanti) dopo il match di Ferrara per per offese verbali, collettive e frequenti, dirette a un tesserato avversario ben individuato: Alessandro Amici di Ferrara. Come da anni si ripete…

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui