Basket A2, ormai è certo: Unieuro a Cento senza uno straniero

Due giorni e sarà sfida, fondamentale per l’Unieuro, in casa della Tramec Cento e nessun volto nuovo è in dirittura d’arrivo in città. Morale: per la seconda partita consecutiva coach Sandro Dell’Agnello dovrà trarre il massimo da una rosa ancora prima della guardia straniera di riferimento. Situazione complicata, perché anche il profilo del neo biancorosso resta misterioso dopo più di una settimana dal riottenimento del visto extracomunitario. E non è poco, anzi è tanto considerando che Cantù ha firmato mercoledì l’esterno Zack Bryant, mentre Anthony Miles è ancora in bilico tra i suoi due procuratori europei e le sue possibili destinazioni francesi (Denain in Pro B) e romagnola con Forlì che potrebbe essersi introdotta. Con successo?
Mistero fitto, mentre tra i restanti 26 club di A2 il malumore per la scelta di riconsegnare il visto a Cantù e Unieuro è chiarissimo. È salito a 22 il numero delle società della Lnp pronte a fare ricorso. Tutte tranne per ora Stella Azzurra, Nardò, Chiusi e San Severo. È ovvio che in una vicenda di questo tipo gli interessi di parte stiano ovunque e quindi anche dalla parte di chi ha beneficiato del “favore” e che l’equità è un concetto che ognuno può avere motivi per trarre a sé.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui