Basket A2, OraSì col fiato sospeso per Denegri

Non si è ancora spenta l’eco del successo-bis su Ferrara all’ultimo respiro (con l’unica nota stonata dell’infortunio patito da Denegri al 12′: l’esterno verrà sottoposto a esami specifici oggi) che l’OraSì ha già messo nel mirino la lunghissima trasferta verso Lecce. Capitan Cinciarini e compagni andranno ad affrontare nella prima uscita esterna dell’anno la neopromossa Nardò, domenica alle 18 (sono stati designati Gagno di Spresiano, Di Toro di Perugia e Maschietto di Treviso). Rispetto a poco più di tre mesi fa la Next si presenterà con un Burini in meno e un Amato in più nel motore, quest’ultimo l’unico, assieme agli americani, in doppia cifra a Scafati nell’87-60 finale. Novantacinque giorni fa la partenza-choc dei granata (3-17 in 6’30”) costrinse Ravenna al ribaltone (76-67 maturato negli ultimi 82” dal 66-65).
Anche fuori dal campo, però, Ravenna è andata a canestro in favore della famiglia di una piccola tifosa, con un’iniziativa che ha visto la sua giornata finale domenica. «Devo dire 2432 volte grazie – sottolinea il Leone Bizantino Lorenzo Bandini, uno dei principali fautori della iniziativa – è il totale raccolto che sarà donato alla piccola Sara. Ringrazio di cuore tutto il pubblico di Ravenna, chi ci ha aiutato per le grafiche e i volantini, i tifosi di San Severo e gli addetti ai lavori di Chiusi e Ferrara che hanno contribuito».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui