Basket A2, Martino: “Forlì, vittoria meritata”. Ferrari: “Grazie al pubblico di Rimini” – Gallery

Un derby bellissimo, acceso in campo, vissuto con grande pathos sugli spalti e con grande intensità e sentimento in panchina anche da Mattia Ferrari e Antimo Martino. C’è della delusione palpabile negli occhi del coach di RivieraBanca e quella consapevolezza di avere tanto ancora da lavorare in un campionato duro e difficile come la A2.
«Faccio i complimenti al pubblico che ci ha sostenuto con grande affetto e calore, ci ha sostenuto in ogni modo. Venendo a noi, il giudizio non può essere positivo. Purtroppo dobbiamo fare i conti con un inizio di partita ancora una volta in sordina, significa che c’è qualcosa che non va nell’atteggiamento, negli uomini che partono in quintetto e su questo devo lavorarci tanto. Dobbiamo metterci nella condizione di non dover partire subito ad handicap, perché poi si fa dura contro una squadra come Forlì. Abbiamo iniziato in maniera approssimativa, senza ritmo, e non ce lo possiamo permettere. Non sono contento di questi inizi di partite, qualcosa andrà rivisto perchè è un discorso che si è palesato anche in pre-campionato».
Di contro, da lodare c’è l’atteggiamento della squadra, che non ha mai smesso di crederci. «Non ci siamo disuniti, abbiamo lottato, recuperato, la partita è diventata vera, poi quando rincorri sempre poi gli episodi ti puniscono. Ho del rammarico per il quarto fallo su Ogbeide che subisce fallo a rimbalzo e non il contrario, purtroppo ha influito parecchio nell’economia della partita. Ancora certi ragazzi devono rendersi conto della difficoltà della categoria, siamo molto randomici, spannometrici, dobbiamo trovare una nostra quadratura logica e la nostra dimensione reale».


Fa festa Forlì

Antimo Martino infila il secondo successo consecutivo in campionato. «Una grande soddisfazione per noi e per il nostro pubblico. Il nostro è un successo meritato, abbiamo gestito la partita nel migliore dei modi, con grande determinazione e consapevolezza. Sapevamo di dover giocare una gara punto a punto, Johnson si è inventato dei canestri incredibili, non era semplice resistere al rientro emotivo di Rimini. Difensivamente siamo stati molto bravi, non abbiamo mai fatto un passo indietro. Potevamo fare meglio ai liberi, forse l’avremmo chiusa prima senza arrivare a fine gara ancora in bilico, ma siamo comunque molto felici. Faccio i complimenti alle due squadre perché hanno vita a un gran bel derby, con le squadre che hanno fatto davvero di tutto per vincere».
Un esordio stagionale più che convincente per l’Unieuro, impreziosito dallo scalpo esterno. «Questo successo ci dà tanto entusiasmo, a noi e a tutto l’ambiente. Non era scontato quando hai una squadra e uno staff tutti nuovi. Questi due successi, per come maturati, ci devono dare lo slancio e l’entusiasmo per affrontare un campionato così difficile».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui