Basket A2, Forlì: Pullazi saluta e piace Pollone

La rescissione anticipata del contratto che lo lega alla Fortitudo Bologna si allontana, il suo approdo a Forlì, no. È solo questione di pazienza da portare ancora per qualche giorno, ma se Antimo Martino e la società felsinea non dovessero accordarsi sui termini della separazione, questa diventerà comunque effettiva il 30 giugno e allora, anche la Pallacanestro 2.015 potrà annunciare, finalmente, il suo nuovo allenatore.

Ovviamente il club biancorosso spera di poterlo fare prima, dando quindi pieno mandato al suo tecnico e al general manager Renato Pasquali, di operare sul mercato, ma non è che i giorni scorsi siano trascorsi a braccia conserte né che così avverrà per i prossimi. I primi sondaggi e le prime voci iniziano, infatti, a susseguirsi.

A partire dal nome del vice allenatore di Martino: sarà Andrea Fabrizi, umbro classe 1977 con importante esperienza nella pallacanestro giovanile, per tanti anni a Casale Monferrato anche da secondo e, nell’ultima stagione, vice allenatore nella rivelazione Chiusi. Stesso agente di Martino (Puccio Lapenna), Fabrizi ha prevalso sull’alternativa Francesco Taccetti.

Chiusi non è però solo il riferimento per la nuova spalla del coach dell’Unieuro. Da lì potrebbe anche arrivare il primo acquisto: i romagnoli trattano Luca Pollone, guardia-ala di 197 centimetri del 1997, prodotto di Biella e quest’anno ha chiuso con 9.5 punti di media e 3.8 rimbalzi con il 51% da due e il 43% da tre in Toscana.

Curiosità: più recuperi che perse di media, un dato significativo che, abbinato alle percentuali di tiro, significa completezza.

Su Pollone c’è anche Torino, ma se Forlì riuscisse a strapparlo non è chiaro se significhi o meno addio a Riccardo Bolpin. Il ruolo è più o meno simile, le caratteristiche, diverse e potenzialmente compatibili. Il guaio è che Bolpin ha Brindisi e la serie A alle calcagna, trattenerlo non è facile.

Chi non farà di certo più parte della rosa biancorossa è, invece, Rei Pullazi, anche perché su questo mercato l’orientamento è avere un esterno e un lungo straniero. Abbinata rara a Forlì: le ultime due volte fu con Tyler Cain nel 2013-2014 e con Kenny Lawson nel 2018-2019 e come sappiamo, il rendimento dei due fu diametralmente opposto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui