Basket A2, ecco la nuova Unieuro: “Ambiziosi, ma non presuntuosi”

“Ambiziosi ma non presuntuosi”. Così l’allenatore dell’Unieuro, Sandro Dell’Agnello, dipinge il futuro della squadra che oggi si è radunata per iniziare a preparare la nuova stagione in serie A2.

Quella che la società biancorossa vuole sia la definitiva consacrazione ad alto livello perché come afferma il presidente Giancarlo Nicosanti “sono stanco di smettere di giocare ad aprile e ora voglio iniziare a vincere già a settembre le gare di Supercoppa per continuare a farlo sino a giugno”.

Per riuscirci, Forlì che sa di avere un gruppo di “ottimi giocatori”, ora ha l’obiettivo di “farli diventare subito squadra, mettendo il noi davanti all’io e imparando anche ad accettare la sconfitta, non vero e grande limite lo scorso anno”.

Lo dichiara il “giemme” Renato Pasquali che poi indica cosa si è cercato di dare alla rosa sul mercato: “Quello che avevamo in meno rispetto a Treviso e Bologna, ossia più tonnellaggio, anche con la scelta di fare giocare Marini da guardia, e più esperienza anche di vittorie. Inoltre siamo più profondi, ma la differenza la faranno solo le motivazioni individuali messe a servizio del gruppo e accettare le debolezze dei compagni per infondere loro sicurezza”

Basterà per vincere? Dell’Agnello non fa pronostici ma è sicuro: “Siamo molto competitivi”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui