Basket A2 donne, E-Work-Bruschi: primo atto per la A1

GIOVANNI MORINI

L’importante è chi il sogno ce l’ha più grande. Il sogno della E-Work è quella serie A1 sfumata tre anni fa sul campo nel crudele spareggio con Vigarano e respinta l’anno scorso alla scrivania, con la rinuncia al ripescaggio dopo il caos generato dagli effetti nefasti della pandemia. Adesso per la promozione si fa sul serio e stasera al PalaBubani scatta la finale con la Bruschi San Giovanni Valdarno (ore 20, arbitri Consonni e Cassina). Entrambe le squadre sono imbattute nei play-off: nell’ultima uscita le faentine hanno schiantato Patti sfoderando una partita quasi perfetta, mentre le toscane hanno faticato parecchio a sbarazzarsi della rivelazione Selargius. «Guai a cullarsi sugli allori di quanto accaduto una settimana fa- avverte il coach della E-Work, Diego Sguaizer – anche perché la vera impresa con Patti l’abbiamo fatta in garauno, vincendo in Sicilia dopo essere stati sotto di 14». Stasera al Bubani 250 spettatori. Garadue mercoledì 9 giugno alle 20 a San Giovanni Valdarno, l’eventuale bella domenica 13 alle 18 a Faenza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui