Basket A2, Cinciarini e il cuore OraSì: “Vittoria dedicata a Denegri”

«E’ una vittoria che ha un doppio significato per noi perché è mancato il papà di Denegri e ci tenevamo particolarmente dedicarla al nostro compagno colpito da un così grave lutto per dimostrargli il nostro attaccamento e la nostra vicinanza».
Inizia con queste parole di capitan Cinciarini in sala stampa il dopopartita di Nardò-OraSì. Prende poi la parola coach Lotesoriere che aggiunge a nome dello staff e della società la commozione per il dolore che sta provando la famiglia Denegri. «Li stringiamo in un forte abbraccio sperando che in un momento così doloroso questa vittoria abbia strappato loro almeno per 5 secondi un sorriso».
Il tecnico racconta poi la gara. «Siamo venuti preparati a giocare contro una squadra che in attacco fa del tiro da tre la sua arma principale. All’inizio non siamo stati bravi o meglio siamo stati molto preoccupati sul tiro da fuori, magari concedendo qualcosa di troppo sui vantaggi che loro sono stati bravi a costruire. Nel secondo quarto abbiamo poi trovato le giuste misure difensive approfittando anche di qualche loro tiro sbagliato in campo aperto e questo ci ha permesso di fare un break che poi abbiamo mantenuto negli ultimi due quarti». Nardò però non si è mai arresa ed ha costretto Ravenna a mantenersi sempre all’erta. «Loro hanno saputo avvicinarsi tante volte, anche sbagliando una schiacciata che poteva portarli a -5, quindi diciamo che è stata una partita viva fino alla fine con un divario esagerato per quello che si è visto in campo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui