Basket A2, che brutta Unieuro con Cividale. Martino: “Chiedo scusa”

Antimo Martino non cerca scuse e va dritto al punto dopo il brutto stop con Cividale (53-56). “Chiedo scusa ai tifosi e alla società. Non perché abbiamo perso giocando male, ma perché non siamo scesi in campo con tutto quello che potevamo metterci a livello di voglia ed energia. Voglio fare poi i complimenti a Cividale, che si è messo nelle condizioni di poter vincere ed alla fine c’è riuscito meritando e giocando meglio di noi”.


Facce con il punto di domanda stampato negli occhi dominano il post partita di Forlì-Cividale, nessuno riesce a darsi risposte su una partita oggettivamente dalle poche idee chiare. Martino ci prova: “Siamo stati poco lucidi a leggere e a capire la partita. Speravo che dopo le iniziali difficoltà riuscissimo a captare meglio ciò chi veniva richiesto e invece ci siamo intestarditi con il tiro da tre punti. Al di là di percentuali inconsuete di quelli che sono i nostri tiratori, non possiamo permetterci in una partita come questa di non cambiar modo di giocare. I tiri che ci siamo presi erano comunque giusti, ma la partita richiedeva altro”.
Martino guarda al futuro con fiducia e voglia di rialzare la testa: “In questa settimana sarà premura mia e dello staff cercare di portare tutti i giocatori a una condizione fisica uniforme. E’ evidente che abbiamo problemi, ma questo non può e non deve essere un limite. Dobbiamo lavorare sulla fluidità in attacco che non abbiamo avuto, fermando la palla troppo spesso”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui