Basket A2, Bottaro: “OraSì, dobbiamo garantire il dopo-Vianello”

Tempo di play-off. Ieri al Pala Costa il Basket Ravenna ha voluto presentare il momento chiave della stagione con le parole del direttore generale Giorgio Bottaro e del tecnico Alessandro Lotesoriere. «Vogliamo trasmettere quello che noi proviamo in questo momento topico – ha iniziato Bottaro – dopo avere lavorato da luglio fino ad oggi, inizialmente in condizioni estremamente difficili, poi molto più agevoli per la qualità delle persone che si sono aggiunte. Adesso stiamo per vivere il momento più eccitante della pallacanestro, quello del dentro o fuori, ma al di là del risultato che conseguiremo, ci apprestiamo a vivere un momento che onora noi, i ragazzi, lo staff, la città ma soprattutto il presidente che ci ha permesso di vivere un anno che inizialmente non avrebbe dovuto esserci. Per ringraziare lui e i nostri sostenitori dobbiamo onorare questi play-off ricordando che pur con uno dei budget più bassi a disposizione abbiamo conseguito questo risultato grazie alla grande qualità delle persone che siamo riusciti a coinvolgere».
Coach Lotesoriere ha poi spiegato lo spirito e l’atteggiamento della squadra, attesa da questa emozionante volata finale. «Siamo molto contenti di giocare i play-off. Punteremo a fare il meglio possibile sapendo il livello dell’avversario che andremo ad affrontare: una squadra costruita per salire di categoria che non ha reso al meglio in stagione regolare e che avrà tanta voglia di riscatto. Ma anche noi abbiamo la voglia di confermarci e di continuare il nostro cammino».
Testa alla post-season ma occhi puntati anche sulla prossima stagione puntualizza Bottaro. «Questa è la fase più elettrizzante della stagione anche perché si decide il futuro. Ricordiamoci però che questo è l’ultimo atto della gestione Vianello, come ha ripetuto più volte il presidente. Il nostro impegno è di trovare una soluzione per il futuro della pallacanestro in città e qualche cosa si sta muovendo. Spero nei prossimi giorni di avere notizie positive da comunicare e se le cose camminano a fianco, la spinta che speriamo di ricevere sia sabato che lunedì dagli spalti è la stessa che ci motiva tutti quanti a mantenere Ravenna in questa categoria».
Tornando alla sfida con Torino, Bottaro anticipa poi quello che sarà lo scenario della gara. «Ribadisco che non sarà la lotta fra Davide e Golia, ma non è neanche sbagliato pensare che affrontiamo la squadra che l’anno scorso ha perso la promozione all’ultimo minuto di garacinque ed ora ce la troviamo nei quarti. L’affronteremo con il dovuto rispetto ma con grande fiducia. Aspettiamo tanto pubblico al palasport e i segnali sono positivi tanto che stasera (ieri sera ndr) a grande richiesta abbiamo programmato un allenamento aperto al pubblico perché i tifosi vogliono stare vicino ai nostri ragazzi: un affetto che si sono conquistati e che ci soddisfa molto poter esaudire».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui