Basket A2, alla scoperta delle avversarie di Unieuro, RivieraBanca e OraSì

Qualcuno potrà dire che la Stagione con la “S” maiuscola sia stata quella dell’anno di grazia 2016-2017. Non gli si può dare torto, perché avere contemporaneamente in A2 Virtus e Fortitudo Bologna, Treviso, Trieste, Virtus Roma, Siena e Reggio Calabria, era un concentrato di storia e nobiltà cestistica unico e irripetibile. Un’eccezione, quindi.

Per chi guarda questo sport con occhi romagnoli, però, il bello deve ancora venire in una stagione che così attesa non lo era mai stata. Forlì, Rimini, Ravenna, Fortitudo, Ferrara, una rampante Cento tutte assieme: è una vera e propria abbuffata di aspettative, emozioni, rivalità, voglia di prevalere gli uni sugli altri.

Abbuffata di… derby

Tanti in tutta l’A2, ma soprattutto in Romagna e, ampliando lo sguardo agli incroci, sentiti più che mai, con la Fortitudo Bologna, i derby complessivi che vedono coinvolte OraSì Ravenna, Unieuro Forlì e RivieraBanca Rimini, sono 12. Il primo, a 11 anni di distanza dall’ultimo precedente in A2, sarà un infuocato Rimini-Forlì già alla seconda giornata e a chiudere la prima fase del campionato, ecco tornare al PalaDozza Fortitudo-Unieuro. Si apre e si chiude all’insegna delle emozioni forti.

In un torneo che assegnerà due promozioni e decreterà ben cinque retrocessioni, è impossibile assegnare valori certi a priori. Tanto più visto che l’anno scorso sono salite Scafati e Verona (forti, ma non favoritissime) e che la formula della fase a orologio, drammatica in chiave salvezza, può mischiare e non poco le carte. Di certo, sulla base del mercato, il girone Verde è un concentrato di ambizioni promozione con Vanoli Cremona, Cantù e Treviglio che ci puntano dichiaratamente. Nel Rosso delle romagnole, l’Apu Udine pare la lepre che tutti dovranno inseguire. Già, ma chi potrebbe tenerne il passo?

La pre-season ha detto che Cento sarà da piani molto alti, l’ottima Pistoia del 2021-2022 ha tutto per ripetersi anche perché ha cambiato poco in estate, ma poi ci sono anche Fortitudo Bologna e Unieuro Forlì, nuove di zecca, ma che vogliono recitare un ruolo da protagoniste. I felsinei grazie a un reparto esterni di lusso (Fantinelli, Thornton, Aradori, Panni dalla panchina) con qualche incognita sotto canestro, almeno per ora.

Le tre di casa nostra

Forlì, con la “forza del gruppo”, una coppia Usa giunta dalla serie A (Sanford-Adrian) e la sete di vittoria di quell’Antimo Martino che guidò proprio la “Effe” alla scalata in A del 2019. Chi delle due, o delle quattro considerando Cento e Pistoia, potrà vestire i panni di “anti-Udine” è una delle domande più interessanti di questa annata che, però, vede anche un magma nelle posizioni centrali e arrivare entro le prime nove della regular season significa non solo salvezza, ma anche chance di concorrere ai play-off. É l’obiettivo cui può ambire RivieraBanca, neopromossa sì, ma di lusso se il paragone è con chi, storicamente, proviene dal piano di sotto. Lo scorso campionato fu Chiusi a incarnare la neopromossa d’assalto, in questo potrebbe esserlo la formazione di Mattia Ferrari con il suo atletismo spiccato e i muscoli vicino a canestro, il talento e il tiro da fuori dei suoi esterni e quella coppia Johnson-Ogbeide che è una delle più intriganti e impattanti, della categoria.

Chi dovrà provare a stupire ancora è la giovanissima OraSì Ravenna, appena 23.6 anni di media con ben cinque Under 21 in rosa. Dopo l’incredibile semifinale play-off con Cantù, stanti le difficoltà economiche e il budget risicatissimo, il mirino si sposta sulla priorità di difendere la categoria. “Ad ogni costo”, come emblematicamente recita lo slogan della campagna abbonamenti giallorossa. Le “pari ruolo”, anche solo nel girone Rosso, paiono essere molte ed è un bene: Cividale, Chieti, una Ferrara non all’altezza del passato, Nardò. Tutto, però, passerà dalla fase a orologio. Bisognerà imparare a stringere i denti mantenendo fermo l’orizzonte finale e sapendo che tutto si deciderà da aprile. Poi è vero che a Ravenna i miracoli son di casa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui