Basket A2, affare fatto: Masciadri a Imola

Da Ravenna a Imola, il passaggio più fragoroso dell’estate è stato perfezionato.

La Naturelle Imola Basket ha comunicato di aver raggiunto un accordo con

l’atleta Stefano Masciadri, che per le prossime due stagioni sportive 

sarà un giocatore Biancorosso. Masciadri, ala grande di 200 cm e classe

1989, ha trascorso le ultime 4 stagioni indossando la maglia del Basket 

Ravenna, di cui è stato anche il Capitano.

Formatosi tra il settore giovanile di Desio e della Virtus Bologna, 

successivamente ha militato per due stagioni con Forlì, una a Casale 

Monferrato e quattro a Omegna, prima di accasarsi a Ravenna, dal 2015 al 

2019, dove ha scritto una indelebile pagina di storia della 

pallacanestro ravvenate.

Fortemente voluto da coach Di Paolantonio che lo aveva già allenato (da 

assistente) a Omegna nel 2014/2015, “Mascio” giunge a Imola al culmine 

della maturazione sportiva e tecnica, con un bagaglio di esperienza 

notevole che ne fa certamente uno dei giocatori più rappresentativi 

dell’attuale Serie A2. Si tratta appunto di un eccellente colpo di 

mercato messo a segno dall’Andrea Costa che si avvarrà della sua 

intelligenza cestistica per raggiungere l’obiettivo stagionale della 

salvezza.

Stefano ha chiuso la scorsa stagione conquistando i playoff, mettendo 

assieme 10 punti, 6.3 rimbalzi e 1.6 assist in 32 minuti di utilizzo 

(eliminazione agli ottavi di finale per mano della finalista Capo 

D’Orlando).

Entusiasta, coach Di Paolantonio commenta così l’arrivo di Stefano 

Masciadri: “Come Staff di mercato siamo molto contenti della firma di 

‘Mascio’, che può rappresentare un vero valore aggiunto per una squadra 

come la nostra. Conosco Stefano come giocatore, ma soprattutto come 

persona, e so che il suo impatto va al di là delle cifre, e potrà 

concretamente aiutarci a centrare l’obiettivo salvezza”.

Ecco il primo commento da neo giocatore dell’Andrea Costa di Masciadri, 

che svela le motivazioni della sua firma con il Club di Via Valeriani: 

“Sono davvero contento di aver finalmente trovato l’accordo con Imola. 

Fin dal primo contatto ho sentito la piena fiducia nell’essere inserito 

nel progetto. La chiacchierata di tre giorni fa con coach Di 

Paolantonio, che già conoscevo ad Omegna dove abbiamo lavorato un anno 

insieme, mi ha definitamente convinto.”

Spazio poi alle considerazioni sul PalaRuggi, considerato un vero 

fortino: “Da avversario, in questi anni di derby, ho sempre pensato che 

sarebbe stata dura vincere al PalaRuggi, causa l’atmosfera che si crea 

tra tifosi e giocatori. Ora ho l’opportunità di capire cosa vuol dire e 

la cosa mi carica ancora di più per questa nuova mia esperienza. 

L’Andrea Costa per me è un nuovo capitolo: ringrazio Ravenna per avermi 

fatto crescere come giocatore e persona, ma da ora testa solo ad Imola.”

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui