Basket A1 donne, Jori Davis torna alla E-Work

Il ritorno di JD. La E-Work ha ufficializzato l’ingaggio di Jori Davis: dopo la mancata conferma alla fine della scorsa stagione, la guardia newyorkese riapproda alla corte di coach Ballardini, che l’ha fortemente voluta. «Non è mai stata in discussione né umanamente, né tecnicamente – precisa il presidente Mario Fermi – era stata l’incostanza a non convincerci. Lo staff tecnico ha valutato che, anche alla luce della composizione della squadra, sarebbe stata la giocatrice ideale per noi e dunque eccola qua. Mi auguro che sappia trovare le giuste motivazioni per fare un grande campionato».

Fermi ripercorre anche i passaggi della “telenovela Jeter”. «Come società, a fine luglio avevamo già espletato tutte le pratiche burocratiche di nostra competenza. Purtroppo, però, per il rilascio del visto ci sono stati dei ritardi paurosi con il consolato di Miami, che comunque eravamo riusciti a superare. Nonostante ciò, la ragazza ha fatto dietrofront. Mi ha mandato una lettera di scuse. Era demoralizzata e delusa, anche perché non adeguatamente tutelata dai suoi procuratori sia in Italia che negli Stati Uniti, e non se la sentiva più di partire malgrado il contratto firmato. Non so quanto queste motivazioni siano verosimili, in ogni caso abbiamo dato tutto in mano ai legali perché abbiamo certamente subìto danni economici e di immagine. E piuttosto che costringere una giocatrice a venire controvoglia, abbiamo preferito intraprendere un piano B, che ci ha portati a Jori Davis. L’aspettiamo a Faenza tra dieci giorni».

Buone notizie anche dal fronte infermeria, con Giulia Moroni che ha già ripreso ad allenarsi individualmente dopo la contusione al ginocchio rimediata la scorsa settimana. Salterà l’amichevole di venerdì al Bubani con San Martino di Lupari, ma presto sarà in campo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui